Osservatorio per l'educazione alla sicurezza stradale

Bambino uomo

bambino uomoIdeata da Oliviero Toscani nel 1999, la campagna "Bambino uomo" intendeva sensibilizzare i motociclisti all’utilizzo del casco e sollecitare l’approvazione del progetto di legge allora in discussione in Parlamento. 

La legge 472/1999, che sancisce l’uso obbligatorio del casco “…per tutti i conducenti di ciclomotori a due ruote e di motocicli di qualsiasi cilindrata a due ruote, ovvero di motocarrozzette, nonché degli eventuali passeggeri, indipendentemente dalla loro età”, è stato un intervento di natura regolamentare, normativa che ha avuto un effetto ed un’efficacia sulla salute della popolazione decisamente superiore a qualsiasi altra manovra o intervento di natura sanitaria, medica, terapeutica o riabilitativa che il sistema sanitario di per sé può mettere in piedi.

Dopo l’introduzione della legge, in Emilia–Romagna si è verificata una diminuzione di traumi cranici causati da incidente con motociclo del 61% nella fascia di età tra i 14 e i 17 anni.

L’immagine della campagna è tuttora utilizzata efficacemente nelle scuole, ogni anno, per affrontare il tema dell’educazione stradale. E' utilizzata, inoltre, per presentare le iniziative della Regione Emilia-Romagna alle varie manifestazioni, fiere e saloni regionali e nazionali.

Azioni sul documento

pubblicato il 2013/09/13 10:40:00 GMT+2 ultima modifica 2018-07-30T08:34:08+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina