Bando attuativo della L. R. 30/2019 art. 10 - “Interventi per il trasporto ferroviario e fluviomarittimo delle merci"

Stato
Aperto
Tipologia di bando Agevolazioni, finanziamenti, contributi
Chi può fare domanda
  • Cooperative
  • Grandi imprese
  • PMI
Data di pubblicazione 03/01/2020
Scadenza termini partecipazione 10/02/2020

Gli obiettivi

Incentivare gli interventi per il trasporto ferroviario e fluviomarittimo delle merci: è l'obiettivo di un nuovo bando della Regione, che anche nel 2019 ha notificato la misura di Aiuto di Stato all’Unione Europea e ha ottenuto la relativa autorizzazione. 

L'art. 10 della L.R. 10 Dicembre 2019, N.30 recante “Disposizioni per la formazione del bilancio di previsione 2020 - 2022 (Legge di stabilità regionale 2020)” pubblicata sul BURERT n. 409 del 10 dicembre 2019, infatti, consente la concessione di contributi per i servizi di trasporto ferroviario intermodale, tradizionale, trasbordato e i servizi di trasporto fluviale e fluviomarittimo

Con questa azione la Regione si propone di riequilibrare il sistema di trasporto delle merci mediante compensazione della differenza dei costi esterni del trasporto su strada a vantaggio degli utenti finali, di incoraggiare il trasporto stradale all’uso della rete ferroviaria e/o fluviale/fluviomarittima, nonché di ridurre l'inquinamento ambientale e incrementare la sicurezza della circolazione.

Chi può presentare domanda

Possono presentare domanda per ottenere il contributo le Imprese Logistiche, gli Operatori del Trasporto Multimodale (MTO) e le imprese armatrici che svolgono il trasporto ferroviario e fluviale o fluviomarittimo, aventi sede in uno degli Stati dell’Unione Europea, costituite in forma di società di capitali, ivi incluse le società cooperative, singolarmente o in consorzio.
Non possono presentare domanda le associazioni temporanee di imprese in quanto non perseguono la finalità di incidere in maniera strutturale sul traffico merci.

Termini di presentazione

Le domande e tutta la documentazione richiesta in allegato dovranno pervenire alla Regione Emilia-Romagna entro e non oltre il 10 febbraio 2020, esclusivamente tramite invio all’indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) della Regione viabilita@postacert.regione.emilia-romagna.it.
Indicare nell’oggetto della PEC il riferimento: “BANDO ART. 10 L.R. 30/2019 INTERVENTI PER IL TRASPORTO FERROVIARIO E FLUVIOMARITTIMO DELLE MERCI”.

Graduatorie e concessione del contributo

L’istruttoria si conclude con la redazione di due distinte graduatorie, una per servizi ferroviari e una per i servizi fluviali/fluviomarittimi ammissibili a contributo. Le graduatorie saranno approvate con atto formale del Dirigente competente in applicazione della deliberazione di Giunta Regionale n. 2416/2008 e ss.mm. ii dalla Giunta Regionale e rese pubbliche sul sito della Regione Emilia-Romagna entro 120 giorni dalla scadenza per la presentazione delle domande.

La concessione del contributo, nonché la contestuale assunzione dell’impegno di spesa, verrà disposta con atti formali del dirigente competente, in applicazione dei principi e postulati previsti dal D. Lgs. 118/2011 e ss.mm., nonché della propria deliberazione n. 2416/2008 e ss.mm.ii., dietro presentazione alla Regione Emilia-Romagna dell’effettivo avvio dei servizi ammessi a contributo entro 3 mesi dalla pubblicazione della graduatoria.

Documentazione e modulistica

Bando attuativo della L. R. 30/2019 "Disposizioni per la formazione del bilancio di previsione 2020-2022 (Legge di stabilità regionale 2020)" art. 10 recante "Interventi per trasporto ferroviario e fluviomarittimo delle merci". Termini e modalità per la concessione e l'assegnazione dei contributi (pdf, 1.4 MB)

Domande frequenti

  1. I moduli 3A e 3B consentono di esprimere 4 servizi. Nel caso si faccia richiesta per un numero di servizi superiore a 4 cosa occorre fare?
    In tal caso occorre che il richiedente invii più copie (ogni altri 4) dei relativi moduli.
  2. Perché nel bando è richiesto di allegare alla domanda gli estremi della licenza ministeriale per il trasporto ferroviario nel caso di imprese ferroviarie, considerato che queste non compaiono tra i soggetti legittimati a presentare la domanda?
    Per puro errore materiale, nel bando, al punto 6.2 “Allegati alla domanda” lett. b), sono stati inutilmente richiesti gli estremi della licenza ministeriale per il trasporto ferroviario. Si segnala che non essendo ammessa, ai sensi dell’art. 10, comma 5 della L.R. 30/2019, la partecipazione delle Imprese ferroviarie non è necessario indicare gli estremi della citata licenza ministeriale.

Per eventuali informazioni è possibile scrivere all'indirizzo di posta elettronica:
infobandoincentivimerci@regione.emilia-romagna.it
indicando come oggetto: “BANDO art. 10 L.R.30/2019 INTERVENTI PER TRASPORTO FERROVIARIO E FLUVIOMARITTIMO DELLE MERCI”

Materia: Mobilità e trasporti

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/01/03 13:15:00 GMT+1 ultima modifica 2020-01-09T11:15:19+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina