lunedì 27.02.2017
caricamento meteo
Sections

Autobus e mobilità urbana

Il coordinamento regionale, gli accordi di programma e l'assegnazione delle risorse

Cosa fa la Regione

La Regione svolge funzioni di programmazione, indirizzo, coordinamento e finanziamento sul trasporto pubblico, promuovendo la realizzazione di interventi per riorganizzare la mobilità e l'accesso ai servizi di interesse pubblico.

La legge di riferimento è la L.R. n. 30 del 1998, "Disciplina del trasporto pubblico regionale e locale" e s.m.i.

In particolare la Regione opera su due linee di intervento. 

La prima riguarda le azioni svolte sul territorio regionale nel campo della mobilità sostenibile; si realizza nell'ambito urbano e di bacino, avendo presente soprattutto il servizio di trasporto pubblico locale autofiloviario (servizio urbano nei 10 capoluoghi di provincia e nei comuni con più di 50.000 abitanti e rete extraurbana su "gomma"). 

La seconda riguarda le azioni rivolte all'interno della Regione, intesa come azienda, curandone i diversi aspetti della mobilità casa-lavoro e casa-scuola.

Lo strumento principale con cui si concretizzano questi obiettivi è l’”Accordo di Programma”, di norma triennale.

Accanto a questo opera l'"Accordo annuale per la qualità dell'aria", approvato nel corso di ogni estate e frutto di una concertazione su base volontaria fra gli enti coinvolti, allo scopo di definire politiche condivise per la salvaguardia dell'aria nelle città.

 

 

A chi rivolgersi

Servizio Trasporto pubblico locale, mobilità integrata e ciclabile
viale Aldo Moro, 30
40127 Bologna
tel. 051.527.3855
fax 051.527.3833
email Servtre02@Regione.Emilia-Romagna.it

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 03/07/2013 — ultima modifica 02/02/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it