Ferrovie, entro l’anno completati i lavori alla stazione di Guastalla (Re) e sulla linea Modena-Sassuolo

Corsini: “Interventi attesi e strategici per tutti i cittadini che ogni giorno si spostano”

Stazioni e linee ferroviarie sempre più accessibili, funzionali e sicure.

Dalla realizzazione del sottopasso ciclopedonale agli interventi di ricucitura urbana e di rifacimento del piano della stazione di Guastalla (Re). Dall’eliminazione dei passaggi a livello ai lavori infrastrutturali e di riqualificazione sulla linea Modena-Sassuolo.

Le opere, del valore complessivo di 30 milioni di euro e avviate da Fer - Ferrovie Emilia-Romagna la scorsa estate, stanno procedendo nei tempi previsti da cronoprogramma e saranno tutte completate entro il 2023

“Siamo alle battute finali di altri importati interventi che vanno a beneficio della rete ferroviaria, della viabilità stradale e dei cittadini che in queste zone vivono, lavorano e si spostano- sottolinea l’assessore regionale ai Trasporti, Andrea Corsini-. Investire sul potenziamento e la qualificazione delle nostre stazioni e delle linee conferma anche l’impegno a rispettare quanto indicato nel Patto per il lavoro e per il clima e che riguarda lo sviluppo del trasporto ferroviario come modalità di spostamento sicura, ecologica e sostenibile. Ringrazio quindi Fer- conclude l’assessore- per la puntualità e l’efficienza, che conferma ancora una volta lo sforzo comune al servizio di chi viaggia in treno ogni giorno sulle linee della nostra regione”.

Realizzazione del sottopasso ciclopedonale e rifacimento piano del ferro della stazione di Guastalla (re), sulla linea Parma-Suzzara 

L’intervento ha un costo complessivo di oltre 9 milioni di euro, di cui 7,15 milioni finanziati con i Fondi di Sviluppo e Coesione 2021-2027 e 2,145 milioni sono risorse regionali.

La prima fase dei lavori si è conclusa a ottobre 2022 e ha visto la riorganizzazione del piano della stazione che ha portato ad aumentare lo standard tecnico, velocizzare gli ingressi in stazione e quindi consentire anche l’ingresso concomitante dei convogli dalle linee ferroviarie Parma-Suzzara e Reggio Emilia-Guastalla.

La seconda fase prevede la realizzazione di un sottopasso ciclopedonale per consentire l’accesso ai marciapiedi di stazione e anche con funzione di ricucitura urbana, in quanto permetterà di mettere in collegamento il centro abitato di Guastalla con il centro sportivo e gli istituti scolastici, che si trovano dall’altra parte della linea ferroviaria, dopo la demolizione della passerella metallica comunale.

Il sottopasso sarà funzionale, e quindi aperto al pubblico, a settembre 2023.

Soppressione del passaggio a livello di via della Circonvallazione a Sassuolo (Mo), sulla linea Modena-Sassuolo 

L’intervento ha un costo complessivo di 14 milioni di euro, di cui 9,6 milioni finanziati con FSC-Fondi Sviluppo e Coesione 2021-2027 e 4,8 milioni di risorse regionali.

L’opera appartiene a un più ampio programma di interventi per l’incremento delle condizioni di sicurezza e la velocizzazione della linea ferroviaria passeggeri Modena-Sassuolo.

Nel caso dell’intervento specifico, al fine di eliminare definitivamente l’interferenza fra la viabilità della SP467 (strada Pedemontana) e la linea ferroviaria e in corrispondenza del passaggio a livello n° 28 nel Comune di Sassuolo, si sta procedendo all’innalzamento della ferrovia senza modifiche per la viabilità.
Il progetto prevede che la sede ferroviaria sia rialzata rispetto al tracciato originario mediante due rampe e che lo scavalco dell’asse stradale avvenga mediante una sopraelevata con due tratti in viadotto.
È inoltre prevista la riqualificazione della fermata di Sassuolo Quattroponti.
Le attività, avviate nel giugno 2022, stanno procedendo nel rispetto del cronoprogramma e termineranno a inizio ottobre.
La riapertura del traffico ferroviario sulla tratta Formigine-Sassuolo è prevista a dicembre 2023. 

Eliminazione passaggio a livello di via Panni a Modena sulla linea ferroviaria Modena-Sassuolo 

L’intervento ha un costo complessivo di 6,76 milioni di euro interamente finanziati con risorse regionali nell’ambito del Protocollo d’Intesa sottoscritto tra FER e Comune di Modena per la realizzazione di interventi infrastrutturali, volti alla razionalizzazione e al miglioramento delle condizioni di sicurezza dei punti di interferenza fra la viabilità stradale e la rete ferroviaria regionale Modena-Sassuolo, nel quadro più generale di analisi dello sviluppo della linea come asse strategico della mobilità su ferro della Provincia di Modena.

L’opera consiste nella realizzazione di un sottopasso stradale sotto la linea ferroviaria Modena-Sassuolo in modo da garantire la continuità di strada Panni nel Comune di Modena senza l’interruzione dovuta alla presenza del passaggio a livello. All’interno delle rampe e dello scatolare viene anche realizzata una pista ciclabile.

Inoltre, sono previste opere di raccordo alla viabilità esistente e di rifunzionalizzazione di alcune aree limitrofe.

La funzionalità dell’opera, con apertura al traffico, è fissata per dicembre 2023.

Azioni sul documento

ultima modifica 2023-07-03T07:56:49+01:00
Questa pagina ti è stata utile?

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina