Trasporti, i posti a sedere su bus e treni regionali e locali possono essere occupati al 100%

In vigore dal 26 giugno 2020 la nuova ordinanza del presidente Bonaccini

Dal 26 giugno 2020 i posti a sedere su bus e treni regionali e locali potranno essere tutti occupati, al 100%.  Lo prevede una nuova ordinanza firmata dal presidente della Regione, Stefano Bonaccini, che indica le nuove misure per il trasporto pubblico locale, insieme alle linee guida per gli ippodromi e ad alcune precisazioni sull’uso delle piscine e solarium

In particolare, sui mezzi pubblici si potrà derogare all’obbligo del distanziamento interpersonale di 1 metro ma restano l’uso della mascherina per tutti i passeggeri e una adeguata igienizzazione delle mani o, in alternativa, l’uso dei guanti, oltre ad alcune misure specifiche. A partire dall’informazione adeguata sulle norme igienico-comportamentali da adottare e il divieto di usare i mezzi in presenza di segni/sintomi di infezioni respiratorie acute (es. febbre, tosse, difficoltà respiratoria). 

E poi entrata e uscita dei mezzi restano separate e va garantito il ricambio dell’aria in modo costante, attraverso gli impianti di condizionamento e mediante l’apertura prolungata delle porte esterne nelle soste, con pulizia a impianto fermo, dei filtri dell’aria di ricircolo. 

Va inoltre prevista una pulizia periodica e una disinfezione dei mezzi con particolare riferimento alle superfici toccate più di frequente e ai servizi igienici, come previsto dal protocollo del ministero della Salute e dell'Istituto Superiore di Sanità. 

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/06/26 08:44:55 GMT+2 ultima modifica 2020-06-26T08:44:55+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina