Sicurezza stradale. Al via due campagne regionali e due eventi a Bologna e Reggio Emilia

Per sensibilizzare e informare i cittadini sui comportamenti da evitare alla guida di un veicolo e l’uso corretto dei monopattini

In strada più attenti e sicuri. La Regione lancia due campagne informative e di sensibilizzazione alla guida sicura, da oggi a fine anno, con post sui social e spot sul web, e attraverso due eventi a Bologna (9 dicembre) e Reggio Emilia (16 dicembre) in cui verranno distribuiti materiali informativi e consegnati gadget - kit ciclisti, caschetto per bambini, etilometro - a chi parteciperà a un sondaggio sui comportamenti in strada.

Fare videochiamate alla guida, chattare, alzare al massimo il volume della radio, bere prima di guidare, sono comportamenti rischiosi, che possono causare distrazione e quindi incidenti anche gravi e a volte la perdita della vita stessa.

Ma ne vale la pena? Sulla strada distrarsi non è mai una buona idea” è lo slogan della prima campagna di comunicazione che prende il via oggi sul web e prevede l’allestimento di un gazebo, il 9 dicembre, dalle ore 10 alle ore 18 in piazza Maggiore a Bologna (in via Rizzoli nei pressi del Cinema Modernissimo). Appuntamento cui parteciperà (alle ore 10,30) l’assessore regionale alla Mobilità, Andrea Corsini.

Ad affiancare la prima campagna più generalista, anche una più mirata: “Monopattini-Guida sicura e consapevole”, di informazione e sensibilizzazione per acquisire una maggiore consapevolezza sulle regole previste dal Codice della strada. Anche questa campagna prevede un evento: il 16 dicembre a Reggio Emilia, in piazza della Vittoria, dalle 10 alle 18.  Nel corso della giornata si potrà partecipare a lezioni teoriche e prove gratuite sui monopattini, con l’utilizzo del casco, grazie a un accordo con gli istruttori di autoscuole che faranno da tutor.

“Nonostante in Emilia-Romagna la mortalità da incidenti sia sotto la media nazionale- commenta Corsini- nel 2022 sono aumentati del 46% rispetto al 2021 gli incidenti mortali delle persone più vulnerabili: bambini, giovani e anziani. È un fatto che desta allarme e che va contrastato con uno sforzo maggiore per aumentare il rispetto degli altri in strada e una maggiore responsabilità quando si è alla guida di un veicolo. Un impegno che portiamo avanti ormai da anni convinti che solo una corretta informazione unita ad azioni concrete di educazione stradale, possano contribuire a migliorare la percezione dei rischi e, di conseguenza, i nostri comportamenti”. 

Nel 2022 sono oltre 16mila (16.679) gli incidenti stradali che hanno interessato l’Emilia-Romagna causando la morte di 311 persone e il ferimento di altre 21.676 (dati Istat).

“I comportamenti errati di tutte le tipologie di utenti della strada, già pessime ante pandemia, ora sono notevolmente peggiorati- afferma il presidente dell’Osservatorio per l’educazione alla sicurezza stradale, Mauro Sorbi-. Causa principale è la distrazione dovuta non solo all’utilizzo di device, ma anche mentale. Il degrado sociale è anche stradale”.

Le due campagne, a cura dell’Osservatorio per l’educazione alla sicurezza stradale, utilizzeranno cartoline e infografiche animate.

 

Azioni sul documento

ultima modifica 2023-12-11T09:03:48+01:00
Questa pagina ti è stata utile?

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina