Officine Grandi Riparazioni dei treni regionali di Sermide (Mn) e nuovo terminal Yparco lungo la linea ferroviaria Ferrara-Suzzara: la visita dell’assessore Corsini

Sopralluogo con il sindaco di Sermide, Bortesi, il direttore generale di Fer, Masola, e il presidente del terminal Yparco, Savazzi

Lo sviluppo delle officine di Sermide, nel mantovano, che si occupano della manutenzione dei treni regionali, e le potenzialità del nuovo terminal per il trasporto di veicoli commerciali e semirimorchi lungo la linea ferroviaria Ferrara- Suzzara. Sono questi i temi al centro del sopralluogo di questa mattina dell’assessore regionale alle Infrastrutture a Trasporti, Andrea Corsini

Prima tappa alle Officine Grandi Riparazioni di Sermide, lo stabilimento gestito da Ma.Fer che si occupa della manutenzione dei treni regionali e sul quale è stato avviatoun progetto di ampliamento – presentato nel 2010 da Ferrovie Emilia-Romagna - da 10 milioni di euro.

Qui, insieme al sindaco del Comune,Mirco Bortesi, al direttore generale di Fer, Stefano Masola, e all’amministratore unico di Ma.Fer, Danilo Ghetti, l’assessore ha visitato gli impianti con l’obiettivo di valutare soluzioni condivise anche con la Regione Lombardia al fine di portare avanti i lavori che al momento si sono fermati al primo stralcio da circa 3,2 milioni, di cui 2,4 milioni dell’Emilia-Romagna.

“Gli interventi propedeutici all’ampliamento dell’officina sono stati fatti, ora è importante però lavorare insieme per trovare le risorse e portare avanti questo progetto- sottolinea Corsini-, perché l'officina di Sermide ha grandi potenzialità e si trova in una posizione strategica, anche per il materiale rotabile elettrico proveniente o diretto dall'area tirrenica e da quella adriatica, Ravenna in particolare, verso in centro Europa. L’ammodernamento e l’ampliamento degli impianti permetterebbe di sviluppare al meglio le potenzialità di questa struttura produttiva rendendola competitiva anche nel mercato liberalizzato delle manutenzioni dei rotabili ferroviari”.

La visita è poi proseguita nel Comune di Suzzara, sempre in provincia di Mantova,dove l’assessore insieme al presidente di Yparco srl, Stefano Savazzi, ha visitato il nuovo terminal ferroviario Yparco realizzato nel 2020 dall’azienda specializzata in stoccaggio di veicoli commerciali e industriali e nel trasporto intermodale ferroviario.

L’impianto sorge su un’area di 70mila metri quadrati e, grazie all’accesso alla rete nazionale ferrovie, opera sulla linea Suzzara-Ferrara per il trasporto di veicoli commerciali e semirimorchi principalmente verso la Germania e la Polonia.

 “Impianto strategico in grado di offrire servizi efficienti moderni ed ecosostenibili per il movimento delle merci a livello nazionale e internazionale- continua Corsini-. Si tratta infatti di un terminal molto importante per l’intero sistema dell’Emilia-Romagna e con grande potenzialità di crescita in grado di attrarre nuovi investimenti e contribuire a consolidare il suo ruolo nel mercato intermodale del Nord Italia”.

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/07/16 16:50:00 GMT+2 ultima modifica 2021-07-19T14:41:59+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina