Modena, presto in città nuove aree pedonali e ciclabili

In programma anche Zone 30, nell'ambito della valorizzazione di alcuni contesti storici e di interventi a favore della mobilità dolce

A Modena l’area di Sant’Eufemia-Badia e quella di via Gallucci diventeranno pedonali e ciclabili e saranno allestite con arredi urbani, mentre le zone di via Santi-via Cialdini e di via De’ Gavasseti saranno trasformate in zone 30, con la realizzazione di nuovi tratti ciclabili e la ristrutturazione di quelli esistenti.

I lavori appena aggiudicati sono uno dei quattro stralci attuativi degli interventi ammessi a finanziamento al 100 per cento al “Bando ciclovie” del Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili (Mims), che ha assegnato complessivamente al Comune di Modena 911 mila euro. Gli altri interventi ammessi a finanziamento sono la realizzazione di una dorsale ciclabile in strada San Cataldo, l’estensione della dorsale ciclabile in via Nonantolana nel tratto tra via Torrazzi e il nuovo Sert e le infrastrutture per la sosta protetta delle biciclette a servizio del centro storico, per le quali è in via di completamento la progettazione.

I quattro interventi aggiudicati si inseriscono con coerenza nel quadro delle previsioni del Pug assunto nel mese di dicembre, ora nella fase della presentazione delle osservazioni, e del Pums 2030 del Comune di Modena, e contribuiscono al raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità e di incentivazione della mobilità dolce richiesti dai Piani regionali Pair e Per. Tutti prevedono l’abbattimento delle barriere architettoniche presenti.

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/04/28 08:24:18 GMT+2 ultima modifica 2022-04-28T08:24:18+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina