'Velopoli': Reggio Emilia lancia una campagna di azioni e servizi per i ciclisti

Manutenzioni straordinarie e completamenti di tratti della rete ciclabile, sviluppo di Bike to Work, rastrelliere antifurto e bike sharing

E’ un cambio di passo. Meglio: un cambio di pedalata. Tutto sta in un piano sistematico di azioni e servizi che l’amministrazione comunale mette in campo per confermare e rilanciare l’utilizzo della bicicletta a Reggio Emilia, nell’ottica di una città “attraversata dalle persone”, ovvero quale spazio pubblico vivibile e percorribile da tutti, in condizioni di sicurezza e in una dimensione di sostenibilità.

Più precisamente, una maggiore cura della percorribilità, dell’affidabilità e della sicurezza della rete ciclabile esistente (250 chilometri, il sistema più esteso in Italia), una nuova segnaletica orizzontale, una migliore visibilità delle infrastrutture, grazie a un pacchetto di manutenzioni straordinarie e completamenti di tracciati.

Ma anche più servizi per una cultura quotidiana della bicicletta. Si sostiene il progetto Bike to Work, al lavoro in bici, che ha già ottenuto una rilevante adesione da parte di imprese ed enti; si diffonde e si migliora il bike sharing con mezzi più confortevoli e leggeri in punti strategici di interscambio e utenza frequente; si investe sul posizionamento delle nuove isole di posteggio per le bici, con rastrelliere più funzionali, che peraltro tutelano meglio dal furto dei mezzi.

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina