Dalla Stazione Av Mediopadana al centro storico di Reggio Emilia: ecco la nuova linea M del Minibù

Dal 26 febbraio, con una frequenza di 15 minuti dal lunedì al sabato e di 20 la domenica e nei festivi

Dal 26 febbraio il centro storico di Reggio Emilia e la Stazione Av Mediopadana sono più vicini grazie alla nuova linea M del Minibù, che collega direttamente i due nodi nevralgici della città con una frequenza di 15 minuti dal lunedì al sabato ed è attiva dalle ore 06:20 alle 21:30, mentre la domenica e nei giorni festivi la frequenza è di 20 minuti e la linea è attiva dalle ore 07:00 alle 21:25.

Si tratta della quarta linea di Minibù attivata a Reggio Emilia: effettua un collegamento diretto utilizzando i percorsi di viabilità principale tra la stessa stazione ferroviaria e la circonvallazione cittadina, con una serie di fermate nel quadrante nord-orientale del centro storico. Dalla Stazione Av Mediopadana utilizzando la nuova linea Minibù M sono previsti i seguenti tempi medi di percorrenza: 14 minuti per raggiungere il centro storico; 16 minuti per chiesa e Chiostri di San Pietro; 20 minuti fino alla Stazione FS di piazzale Marconi.

Il percorso - definito dal Comune di Reggio Emilia insieme con l'Agenzia per la Mobilità - prevede meno fermate rispetto agli altri mezzi urbani: dalla Stazione Av Mediopadana in direzione centro storico effettua la prima fermata in piazzale Lari (che diviene parcheggio scambiatore), nei pressi dello Stadio Mapei-Città del Tricolore. La seconda fermata servirà il Palazzo di Giustizia ed il Polo scolastico Makallè, la terza fermata sarà presso il parcheggio Gasometro ed infine la quarta fermata in via Leopoldo Nobili-via Lazzaro Spallanzani, presso Palazzo dei Musei, porta di accesso al Centro storico. La corsa continua poi in via Angelo Secchi, riprendendo l'attuale servizio della linea H su via Roma, Galleria Mercato Coperto, via Emilia San Pietro e capolinea alla stazione FS di piazzale Marconi. Al sabato e nei festivi la linea Minibù M non effettua la fermata di piazzale Lari.

Il nuovo servizio di collegamento urbano ha anche un'importante valenza turistica, servendo le principali sedi espositive e culturali cittadine (Palazzo da Mosto, i Chiostri di San Domenico e il Conservatorio Peri-Merulo, i Chiostri di San Pietro), ed è proposto quale opportunità per i viaggiatori che, scesi alla Stazione Av Mediopadana, desiderano visitare la città. I mezzi del Minibù M sono contraddistinti dal brand turistico di Reggio Emilia Welcome.

Il biglietto è il medesimo del titolo urbano: ha un costo di 1,50 euro ed una validità di 75 minuti, è acquistabile nelle rivendite autorizzate o direttamente a bordo dell'autobus con una carta di pagamento contactless come su tutte le altre linee urbane. Il sistema con pagamento con carta calcola automaticamente la tariffa più vantaggiosa nel corso della giornata, chi effettua più corse, dalla quarta in poi viaggia gratis.

Per chi parcheggia l'auto al parcheggio scambiatore di piazzale Lari il biglietto di andata e ritorno in giornata è invece gratuito, ed è valido esclusivamente sulla linea del Minibù di collegamento al parcheggio nel quale si è lasciata l'auto.

Contestualmente all'entrata in servizio del Minibù M, dal 26 febbraio il servizio urbano di Reggio Emilia viene rimodulato. La linea Minibù H viene rivista e termina il percorso alla Stazione FS di piazzale Marconi, con frequenza di 15 minuti, dal lunedì al sabato, dalle 06:30 alle 21:05. E' previsto un interscambio tra le linee Minibù M e H in piazzale Marconi: in tal modo, dalla Stazione Av Mediopadana è possibile raggiungere l'Arcispedale Santa Maria Nuova, servito dalla linea H e dalla linee urbane 1 e 7. Anche la linea 9 viene rivista e termina in via Ruini, viene inoltre attivato un nuovo servizio nei giorni festivi sulla linea 12, per Roncocesi-Pratofontana.

Fonte: Seta

Azioni sul documento

ultima modifica 2024-02-23T10:34:49+02:00
Questa pagina ti è stata utile?

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina