Ferrara, "Vaccinobus" termina con successo: 5.000 passeggeri

Grande adesione al servizio gratuito verso il polo vaccinale in Fiera

Si è concluso sabato 31 luglio il servizio Vaccinobus verso il polo vaccinale in fiera a Ferrara.  

In 16 settimane (meno un giorno) ha trasportato quasi 5.000 persone (per la precisione 4.907). Un successo: per chi ha organizzato il collegamento, per chi lo ha gestito, per il Comune di Ferrara che lo ha finanziato, per chi ne ha usufruito.

Gli obiettivi sono stati pienamente raggiunti: garantire un rapido ed economico trasporto a tutti coloro che, non automuniti, dovevano recarsi alla somministrazione del vaccino. 

Il servizio è stato gratuito per i passeggeri, nessun biglietto o abbonamento, grazie al contributo congiunto di AMI e Tper, come peraltro era gratuita la dose all’arrivo.

Il tutto in un quadro sanitario che ha visto Ferrara al primo posto come provincia con il miglior rapporto tra cittadini residenti e persone vaccinate. Secondo i dati Ausl, poco più di un terzo delle dosi somministrate in provincia sono state fatte proprio in Fiera e oltre la metà della popolazione ferrarese risulta completamente vaccinata con la doppia dose.

Non solo. Si pensi alla crisi di affezione verso il trasporto pubblico causata dalla pandemia, alla identificazione del bus come luogo di pericoloso contagio. Il servizio Vaccinobus ha voluto comunicare alla collettività che si può viaggiare in sicurezza sul trasporto pubblico. E il fatto che, soprattutto nelle ultime settimane, le corse siano state anche frequentate da studenti diretti in fiera non per vaccinarsi ma per motivi di studio, non diminuisce il successo dell’iniziativa. Sono proprio i giovani, infatti, i destinatari degli inviti a provvedere alla propria vaccinazione, per essere in sicurezza alla ripresa scolastica.

Fonte: Ami Ferrara

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/08/03 10:14:53 GMT+2 ultima modifica 2021-08-03T10:14:53+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina