Car sharing elettrico, dal 27 maggio "Corrente" cresce

Si aggiungono Borgo Panigale, Casteldebole, Pescarola/via Lame, via San Mamolo e Mazzini/San Ruffillo

Le auto 100% elettriche del car sharing a flusso libero dal 27 maggio saranno, in modo ancor più capillare, il mezzo più ecologico per muoversi a Bologna.

Cresce, infatti, l’area di copertura del servizio "Corrente" e abbraccia completamente Borgo Panigale, arriva a comprendere Casteldebole, Pescarola/via Lame, via San Mamolo e Mazzini/San Ruffillo.

Sono altri 13 chilometri quadrati quelli che entrano così nella mappa coperta dal car sharing elettrico targato Omnibus, la

Già dal suo debutto Corrente aveva intercettato con la propria area di operatività, che originariamente era di 45 chilometri quadrati, tutti i quartieri cittadini e ora cresce ulteriormente. 

La flessibilità del servizio viene rafforzata con l’aumento significativo dell’area di copertura dal 27 maggio e del raddoppio del parco veicolare, nonché anche grazie alla possibilità di aprire la corsa e chiuderla in città diverse. Ad oggi è già possibile farlo con Casalecchio di Reno, nel corso del mese di maggio anche con Ferrara.

Grazie al raddoppio della flotta e all’arrivo di ulteriori vetture (entro fine giugno saranno 280 le auto elettriche in servizio), in virtù dei 300 chilometri di autonomia delle auto, ma soprattutto in funzione dei complessivi 68 chilometri quadrati di area di prelievo e rilascio, Corrente è per molti utenti già oggi un’alternativa possibile all’auto di proprietà, in particolare alla seconda auto familiare.

Tutte le informazioni sono disponibili sul sito di Tper.

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina