Mobilità sostenibile

Comune di Ferrara

La messa in sicurezza dei percorsi ciclopedonali casa scuola, attraverso metodologie educative e partecipate

Gli interventi si collocano all'interno di una politica di messa in sicurezza dei punti di maggior conflitto della rete stradale cittadina caratterizzati da una incidentalità particolarmente elevata. Riguardano, nello specifico, la messa in sicurezza di attraversamenti pedonali in corrispondenza di punti di attraversamento preferenziali lungo arterie caratterizzate da intenso traffico veicolare. Gli interventi sono stati realizzati lungo assi stradali di notevole traffico, sui quali gravitano più scuole con un’alta utenza scolastica.

Sono stati coinvolti alcuni settori dell’Amministrazione comunale: Ambiente, Settore Mobilità e Traffico, Giovani e istituzione Scolastica. Hanno partecipato, inoltre, il Corpo di Polizia municipale e l’Azienda USL tramite il servizio di Pediatria di Comunità.

Aree di intervento
Corso Biagio Rossetti, Corso Porta Mare
Area scolastica afferente: Liceo Ariosto e Scuola Secondaria di I grado Matteo Maria Boiardo
Via Ariosto e via Arianuova, Giardino Arianuova Doro
Centro cittadino  

Destinatari diretti
115 studenti e relativi genitori delle scuole Liceo Statale Ludovico Ariosto; 50 studenti e relativi genitori della Scuola Secondaria di primo grado Matteo Maria Boiardo.

Destinatari indiretti
Circa 1400 alunni/e e relativi genitori del plesso scolastico Liceo Ariosto; circa 450 alunni/e e relativi genitori della Scuola Secondaria di primo grado Matteo Maria Boiardo. Gli abitanti del quartiere nel quale sono stati realizzati gli interventi di messa in sicurezza sono circa 35.000.

Obiettivi

  • Coinvolgere la scuola nella progettualità e nelle decisioni dell’amministrazione pubblica, in particolare attraverso la sperimentazione di nuove metodologie di interazione e partecipazione;
  • favorire la cittadinanza attiva attraverso collaborazioni tra l’amministrazione pubblica e gli attori della comunità locale (bambine e bambini, ragazze e ragazzi, famiglie etc.);
  • favorire l’assunzione di nuovi comportamenti nel campo della mobilità sostenibile.

Strumenti
Le attività di progetto sono state realizzate attraverso riunioni, gruppi di lavoro, questionari laboratori didattici, seminari, workshop formativi, materiali didattici, supporto metodologico agli insegnanti, piattaforma informatica regionale condivisa A-collab per la gestione del progetto e dei documenti.

I percorsi laboratoriali definiti sono basati su strumenti di differente tipologia: strumenti di inchiesta e ricerca, come questionari ed interviste, laboratori partecipativi, sotto forma di workshop o passeggiate partecipate, momenti di formazione e condivisione.

Caratteristiche del progetto
E’ stata realizzata una bozza di progetto per la realizzazione di una platea d’intersezione rialzata e messa in sicurezza dell’incrocio tra via Arianuova e via Ariosto, consegnata all’ufficio Mobilità del Comune di Ferrara da parte dell’IC n. 2 Alda Costa: Scuola Secondaria di I grado Matteo Maria Boiardo. La progettazione partecipata effettuata nei laboratori in alcune classi del Liceo Ariosto ha valutato le criticità di alcuni punti delle sedi stradali e attraversamenti ciclo-pedonali maggiormente utilizzati per gli spostamenti, proponendo più interventi di moderazione di traffico e messa in sicurezza in ambito comunale, aumentato la sicurezza per la mobilità ciclopedonale. Sono state realizzate opere di segnaletica, realizzazione di nuovo strato di usura, posa di dissuasori, di pavimentazione in pietra, di cordoli.

Risultati raggiunti
Facilitare la  permeabilità  trasversale, garantire la continuità della rete pedonale, evidenziare la presenza di punti di attraversamento  mettere in sicurezza gli attraversamenti.  Riqualificare e mettere in sicurezza l’intera rete stradale di accesso ai plessi scolastici, promuovere e aumentare la mobilità ciclopedonale degli utenti della scuola.

Presso la scuola Secondaria di I grado Matteo Maria Boiardo, attraverso 15 laboratori in classe, passeggiate di quartiere e interviste con commercianti e residenti del quartiere sono state realizzate due bozze di ipotesi per un progetto di messa in sicurezza di due punti di conflitto stradale, consegnate poi all’ufficio mobilità e traffico per una futura realizzazione.

Azioni sul documento

pubblicato il 2015/04/17 09:05:00 GMT+2 ultima modifica 2015-04-17T11:07:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina