Abbonamento del trasporto pubblico gratuito per studenti

Faq - Le domande più frequenti

CREDENZIALI E REQUISITI

ISEE

DUBBI NELLA COMPILAZIONE DEL MODULO REGIONALE

ERRORI NELLA COMPILAZIONE DEL MODULO REGIONALE

PIN REGIONALE

VARIAZIONI INTERVENUTE DOPO LA RICHIESTA

MAIL E NOTIFICHE

DUBBI GENERICI: SANZIONI, RIMBORSI, TEMPO LIBERO, SCUOLE FUORI REGIONE

ROGER APP E SITO - VALIDAZIONE CON APP

CREDENZIALI E REQUISITI

1 - Per presentare la domanda per uno studente minorenne delle scuole superiori è possibile utilizzare lo SPID di qualsiasi membro della famiglia (ad esempio un altro figlio maggiorenne) oppure devono essere per forza utilizzate le credenziali di un genitore?

Per gli studenti minorenni l’unica possibilità prevista è che la domanda sia inoltrata da un genitore, o comunque da chi esercita la potestà genitoriale.

2 - Mio/a figlio/a risiede anagraficamente con l’altro genitore. Posso utilizzare il mio SPID per fare la richiesta?

Sì, può farlo.

3 - Siamo un’associazione con ragazzi in affidamento, chi deve presentare la richiesta?

Se gli studenti sono minorenni, la richiesta va presentata da chi esercita la tutela legale, entrando con le proprie credenziali e scegliendo, nel campo “ruolo”, la voce “responsabilità parentale” e proseguendo la compilazione inserendo i dati dello studente.

Se sono maggiorenni devono presentare la domanda personalmente.

4 - Ho più di 19 anni ma frequento le superiori, ho diritto alla gratuità visto che le informazioni parlano di under 19?

Sì, l'importante è avere una data di nascita antecedente al 31 dicembre 2007 compreso, oltre naturalmente agli altri requisiti indicati nella pagina informativa.

ISEE

1 - Dove trovo il protocollo ISEE?

In cima all’attestazione definitiva compare un codice il formato INPS-ISEE-2021-XXXXXXXXX-YY

isee2021.png

2 - Per richiedere il trasporto gratuito è sufficiente la mini DSU o è strettamente necessario presentare l’ISEE ordinario?

La mini DSU non può essere utilizzata perché è un’Isee in forma ridotta. La certificazione accettata è l’Isee definitiva 2021 ordinaria o corrente o per minori, senza omissioni, che contenga il codice fiscale dello studente e che abbia un protocollo INPS con il formato INPS-ISEE-2021-XXXXXXXXX-YY

3 - Siamo un’associazione con ragazzi in affidamento, che tipo di ISEE dobbiamo presentare?

Qualora non sia possibile ottenere l’ISEE ordinaria del nucleo familiare, se gli studenti sono minorenni è ammessa la presentazione dell’ISEE minori, in cui sia presente il codice fiscale dello studente; se sono maggiorenni devono presentare la propria ISEE contenente il proprio codice fiscale.

4 - Il mio ISEE supera i 30.000 euro di pochissimo, addirittura solo di qualche centesimo. Posso presentare la richiesta?

Il limite dei 30.000 euro non è derogabile, nemmeno per superamenti di piccola entità.

5 - La mia richiesta è stata rifiutata per superamento del limite dei 30.000 euro dell’ISEE, ma sono sicuro/a che è più basso. Perché è accaduto?

A causa di un disguido tecnico l’utente potrebbe aver ricevuto una comunicazione di rigetto della richiesta, con motivazione di superamento della soglia ISEE, anche se non era quella la causa effettiva.

La motivazione per cui è stata rifiutata la sua richiesta può essere anche di diversa natura, ad esempio:

  • Può aver sbagliato a inserire il numero di protocollo ISEE presente nella sua certificazione; è possibile ripresentare la domanda inserendo il numero di protocollo esatto. Occorre verificare bene, ad esempio, la differenza tra lettera O e il numero 0 (zero), o la differenza tra i ed l (elle), o cose simili. In questo caso si può provare subito a rifare la domanda;
  • l’attestazione ISEE può contenere omissioni/difformità (nel documento, alla voce "Annotazioni"). Occorre correggere l’ISEE con omissioni/difformità e in questo caso, una volta corretta e se rientra nel valore di 30.000 euro, si può ripresentare domanda. In presenza di omissioni/difformità non correggibili in tempo utile è possibile ripresentare la domanda solo dopo il 15 ottobre 2021 e fino al 31 ottobre.
  • Nell’ISEE potrebbe non essere compreso il codice fiscale dello studente per cui si è presentata la domanda, perché il codice fiscale è stato inserito con errori, o perché è stato erroneamente indicato il protocollo di un'altra ISEE. In questo caso si può ripresentare domanda.

6 - Ho inserito nel modulo regionale il mio protocollo ISEE ma la domanda non è stata accolta per “mancanza del protocollo ISEE”. Come può essere accaduto?

A parte un errore di digitazione del protocollo, potrebbe trattarsi di un caso in cui non si è ancora ricevuta l’attestazione ISEE dall’INPS perché si trova ancora in fase di DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica). Dal protocollo mittente (DSU) al protocollo INPS in genere non passano più di 5 giorni. Pertanto se si riceve come motivazione dell’esito negativo “protocollo non presente” è consigliabile attendere qualche giorno prima di rifare la richiesta.

 

DUBBI NELLA COMPILAZIONE DEL MODULO REGIONALE

1 - E’ possibile inserire un Comune diverso da quello di residenza perché coincide con la fermata del bus o con la stazione ferroviaria utilizzata? 

Nell’applicativo regionale deve essere indicato il Comune di residenza oppure il Comune di domicilio da cui si parte, se effettivamente diverso dalla residenza (che comunque deve essere in Emilia-Romagna).

La località esatta di partenza dovrà essere indicata al momento di richiesta dell’abbonamento sul portale Roger e/o direttamente all’azienda di trasporto, nei casi previsti.

2 - Sto scegliendo le tratte del percorso casa-scuola. Il viaggio di ritorno è incluso o devo indicare una tratta a parte?

Il viaggio di ritorno è automaticamente incluso.

3 - Ho necessità di utilizzare l’integrazione treno – bus (ferrobus). Che combinazione di viaggio devo scegliere mentre compilo la richiesta?

Gli studenti interessati all’utilizzo delle integrazioni treno – bus (ferrobus) potranno ottenere l’integrazione con un piccolo contributo a proprio carico in aggiunta all’abbonamento gratuito per il percorso casa-scuola fornito dalla Regione. Attualmente il servizio è disponibile solo per la linea Bologna-Porretta ed è in fase di valutazione l’estensione ad altre linee. Maggiori informazioni sulle modalità verranno comunicate in seguito.

Si invitano gli interessati, intanto, a fare richiesta di abbonamento gratuito. Questa integrazione vale solo per i casi in cui il treno e il bus vengano utilizzati in modo indifferente in una stessa tratta (ad es. Vergato – Porretta).

4 - Siamo studenti residenti nei Comuni di Sassofeltrio e Montecopiolo, che sono stati aggregati di recente alla Regione Emilia-Romagna dalle Marche. Possiamo fare la richiesta?

Sì, perché le modalità di richiesta della gratuità sono state estese anche agli studenti residenti nei Comuni di Sassofeltrio e Montecopiolo.

Le modalità di accesso alla gratuità sono:

  • se si utilizzano servizi svolti da operatori emiliano romagnoli si accede direttamente all’applicativo regionale utilizzando la procedura standard di richiesta di gratuità, come gli altri studenti residenti in Emilia-Romagna;
  • se si utilizzano servizi svolti da operatori di altre regioni occorre acquistare l’abbonamento, che sarà poi rimborsato dalla Regione con modalità che saranno comunicate.

5 - Sto compilando il modulo di richiesta ma non trovo l’istituto scolastico che frequento. Cosa inserisco?

E’ stato aggiornato l’elenco degli istituti paritari con nuovi inserimenti segnalati anche dagli utenti stessi. A questo punto l’elenco dovrebbe essere completo. In caso contrario fare una segnalazione alla mail saltasu@regione.emilia-romagna.it

 

ERRORI NELLA COMPILAZIONE DEL MODULO REGIONALE

1 - Ho compilato il modulo, ma il sistema non mi permette di inviare la richiesta. Cosa posso fare?

Occorre scorrere tutto il modulo e verificare che non compaiano scritte in rosso di errore sotto uno qualsiasi dei campi. Se non vengono segnalati errori, provare a premere la combinazione di tasti CTRL+F5.

Questa operazione ricarica la pagina rendendola completamente vuota (tutti i dati precedentemente inseriti vengono cancellati). A questo punto è possibile reinserire tutti i dati e ritentare l’invio della richiesta.

2 - Ho sbagliato a inserire la mail e non ho ricevuto nulla. Come mi devo comportare?

E’ necessario scrivere a saltasu@regione.emilia-romagna.it indicando nome e cognome del richiedente, data di richiesta, mail errata, mail corretta, nome e cognome del beneficiario, codice fiscale del richiedente e del beneficiario.

3 - Ho sbagliato a inserire l’istituto scolastico / la classe frequentata da mio/a figlio/a; ho indicato “scuola serale” anziché “diurna”. Posso fare una correzione?

Questo tipo di errore non è un ostacolo per il rilascio del PIN, purché il Comune in cui si trova l’istituto scolastico sia stato inserito correttamente.

Tuttavia, è necessario inviare alla casella di posta saltasu@regione.emilia-romagna.it una mail con dichiarazione formale di cambio classe / istituto, per errore in fase di compilazione, indicando:

- Nome, cognome e codice fiscale di chi ha presentato la richiesta
- Nome, cognome e codice fiscale dello studente beneficiario
- ID della richiesta
- protocollo richiesta ed esito
- classe errata e classe corretta (o istituto scolastico errato e corretto)

Questi dati verranno conservati per eventuali controlli sul requisito della iscrizione scolastica.

4 - Ho sbagliato a inserire il codice fiscale dello studente, come mi devo comportare?

E’ possibile ripresentare la domanda, ma i pin eventualmente già ricevuti non devono essere utilizzati. 

5 - Ho sbagliato a inserire nome e cognome / ho invertito nome e cognome, posso correggere?

Se il codice fiscale dello studente beneficiario è stato compilato correttamente, occorre inviare una mail a saltasu@regione.emilia-romagna.it con dichiarazione formale di correzione nome, per errore in fase di compilazione, indicando: 

- Nome, cognome e C.F. di chi ha presentato la richiesta
- Nome, cognome e C.F. dello studente beneficiario
- ID della richiesta
- protocollo richiesta ed esito

E’ necessario specificare chiaramente valore errato e valore corretto dei campi errati.

6 - Ho sbagliato a inserire la/e tratta/e o il mezzo di trasporto e ho già ricevuto i pin, posso correggere?

La tratta non può essere corretta nell’applicativo regionale, mentre in fase di richiesta presso le aziende è possibile indicare la tratta esatta, purché coerente con il percorso casa-scuola indicato nell’applicativo stesso.

I pin ricevuti non possono essere modificati. Ricordiamo che ogni pin corrisponde a un abbonamento di un’azienda di trasporto, pertanto a volte è sufficiente utilizzare anche uno solo dei pin fra quelli ricevuti.

Ad esempio se il percorso parte o arriva da una delle 10 città capoluogo, più Imola, Faenza e Carpi e l’utente ha ricevuto due pin perché ha richiesto due tratte (esempio: un pin riferito al bus urbano, l’altro o al bus extraurbano o al treno), non deve fare / comunicare nessuna correzione, ma può richiedere l’abbonamento all’azienda di trasporto utilizzando:

  • uno solo dei pin bus per la richiesta bus urbano + bus extraurbano;
  • oppure solo il pin treno per la richiesta bus urbano + treno.

La richiesta va fatta seguendo la normale procedura di richiesta comunicata all’interno del pdf di esito positivo.

7 - Ho chiesto il pin treno ma dovevo chiedere il pin bus, posso correggere?

Per tutti coloro che hanno fatto richiesta errata di tratta / pin richiedendo pin Treno per abbonamento gratuito da utilizzare per servizi svolti sulle linee ferroviarie della Rete Regionale nelle quali gli abbonamenti vengono rilasciati dalle aziende bus - linee  Parma-Suzzara (Tper e Tep), Reggio Emilia-Ciano d'Enza (Seta),  Reggio Emilia-Guastalla (Seta),  Reggio Emilia-Sassuolo Radici (Seta),  Modena-Sassuolo Terminal (Seta),  Bologna-Casalecchio di Reno-Vignola (Tper),  Bologna-Portomaggiore (Tper),  Ferrara-Suzzara (Tper),  Ferrara-Codigoro (Tper) -  e che quindi, al momento, non riescono a farsi rilasciare l’abbonamento gratuito, possono fare richiesta sul portale https://rogerapp.it/grande/.

 

PIN REGIONALE 

1 - Ho sentito parlare di un PIN regionale, dove lo trovo? Come faccio a ottenere l’abbonamento gratuito?

Per ottenere il PIN regionale è necessario:

1) verificare di avere i requisiti indicati nella pagina dedicata, alla voce “chi ne ha diritto”;

2) fare la domanda tramite l’applicativo regionale raggiungibile dalla pagina dedicata, alla voce “come fare richiesta”;

3) si riceve l’esito della domanda; se è positivo contiene il pin necessario al rilascio dell’abbonamento gratuito;

4) nello stesso file pdf col quale viene comunicato l’esito positivo sono contenute le istruzioni su come utilizzarlo (vedi faq successiva).

2 - Ho ricevuto la comunicazione di accoglimento della mia richiesta e il/i PIN regionale/i. Come lo/li devo utilizzare?

Le istruzioni sono contenute nello stesso file PDF con il quale viene comunicato l’accoglimento della richiesta.

Per il rilascio dell’abbonamento gratuito da parte delle aziende di trasporto, i/il Pin dovranno essere utilizzati secondo la seguente procedura:

  • PIN per “BUS” - il titolo sarà disponibile accedendo al portale https://rogerapp.it/saltasu (seguire la procedura guidata). Per gli operatori privati della Romagna rivolgersi alle biglietterie.

 2) PIN per “TRENO” - il titolo sarà disponibile su card Unica:

- presso le biglietterie
- dal sito di Trenitalia Tper all'indirizzo https://trenitaliatper.force.com/s/
- dal sito di Trenitalia all'indirizzo https://www.trenitalia.com/
- da App Trenitalia scaricabile dallo store Apple e Android all'indirizzo https://www.trenitalia.com/it/informazioni/acquista_con_smartphoneetablet.html

3 - Una volta ricevuto il pin, posso andare a fare l’abbonamento in biglietteria?

Si può andare direttamente in biglietteria solo se si deve chiedere l’abbonamento per il treno (pin che inizia per “t”) a Trenitalia Tper oppure un abbonamento di tipo bus a una delle seguenti imprese private di trasporto in Romagna:

  • Cooperativa Trasporti di Riolo Terme – Via Miglioli, 1 Riolo Terme (RA) – tel. 0546 71028
  • S.A.C. Società Autoservizi Cervesi - Via Niccolò Copernico, 7, 48015 Cervia (RA) – tel.0544 971 844
  • Zaganelli Group – Via Bedazzo, 30 Lugo (RA) – tel. 0545 35995
  • Gamberini Bus – Via F.lli Lumiere, 48 Fornace Zarattini – Ravenna – tel. 0544 461675
  • Ricci Bus – Viale Matteotti, 19 – Bagnara di Romagna (RA) – tel. 0545 76001
  • F.lli Pollini – via Gagliazzona, 53 – Conselice (RA) – tel. 0545 87525
  • Valmabus – presso tabaccheria Giannini – Piazza Vittorio Emanuele 23 – Nova Feltria (RN)

In tutti gli altri casi non è possibile andare direttamente in biglietteria e la richiesta va fatta sul sito https://rogerapp.it/grande/, leggendo attentamente i contenuti della pagina prima di accedere al Pulsante “VAI AL MODULO”.

 

VARIAZIONI INTERVENUTE DOPO LA RICHIESTA

4 - Se mio/a figlio/a dovesse cambiare scuola dopo la presentazione della domanda, va fatta una comunicazione?

Se intende continuare a utilizzare l’abbonamento (ad esempio perché il Comune dei due istituti scolastici è lo stesso), è necessario inviare a saltasu@regione.emilia-romagna.it una mail con alcuni dati:

- Nome, cognome e codice fiscale di chi ha presentato la richiesta
- Nome, cognome e codice fiscale dello studente beneficiario
- ID della richiesta
- protocollo richiesta ed esito
- istituto scolastico errato e corretto

5 - In caso di cambio della città di residenza o della sede dell’istituto scolastico in un altro Comune, è possibile utilizzare l’abbonamento gratuito già ricevuto?

La Regione concede un solo abbonamento gratuito a studente e pertanto non sono ammessi cambi dopo l’accettazione della richiesta.

Se la nuova residenza è compresa nel percorso casa-scuola indicato nella richiesta, si può continuare a usarlo.

Se così non è, ma il nuovo percorso è comunque coperto dalla stessa azienda di trasporti, è possibile rivolgersi a quest’ultima per valutare l’opportunità di una integrazione a pagamento.

Se invece l’azienda di trasporti che copre il nuovo percorso è diversa, l’abbonamento rilasciato non è utilizzabile né integrabile.

 

MAIL E NOTIFICHE

1 - Ho compilato il modulo e inviato la richiesta, ma non ho ricevuto assolutamente nulla, nemmeno la prima e-mail con l’ID della richiesta che dovrebbe arrivare immediatamente. Cosa può essere successo?

  • L'utente potrebbe non aver premuto il pulsante di invio della richiesta
  • L’utente potrebbe aver inserito un indirizzo mail sbagliato. Si invita a ripresentare la richiesta. Possono presentarsi due situazioni:
    • Se il sistema la rifiuta perché è già stata registrata, è necessario scrivere a saltasu@regione.emilia-romagna.it indicando nome e cognome del richiedente, data di richiesta, mail errata, mail corretta, nome e cognome del beneficiario, codice fiscale del richiedente e del beneficiario;
    • se il sistema permette di accedere, la richiesta può essere ripresentata con la mail corretta. 

2 - Non ho ricevuto la terza notifica con l’esito e il pin

Alla Regione Emilia-Romagna risultano inviate correttamente tutte le mail di notifica. 

La terza mail di notifica con PEC, che contiene l’esito della richiesta in formato pdf, può arrivare da uno dei due indirizzi:  

Si consiglia di controllare anche nella posta indesiderata, spam ed eliminata e di aprire la notifica preferibilmente dal PC. 

In caso di esito positivo, i pin sono contenuti nel file pdf con l’esito della richiesta. 

Il pdf è denominato “esito salta su”.

3 - Ho ricevuto la terza mail che dovrebbe contenere l’esito della mia richiesta, ma non riesco ad aprire gli allegati, come mi devo comportare?

L'esito della richiesta è contenuto in un file pdf è denominato “esito salta su”. 

Se il file pdf non dovesse essere immediatamente visibile, potrebbe trovarsi all’interno di uno degli allegati alla mail ricevuta. Alcuni esempi:

primo caso

tipo1.png

secondo caso

tipo2.png

terzo caso

tipo3.png

DUBBI GENERICI: SANZIONI, RIMBORSI, TEMPO LIBERO, SCUOLE FUORI REGIONE

1 - Fino all’arrivo dell’accettazione della richiesta lo/la studente/studentessa può circolare sui mezzi di trasporto pubblici o rischia la multa?

Se la studentessa o lo studente ha chiesto l’abbonamento gratuito ma non l’ha ancora ricevuto, dovrà presentare al controllore la ricevuta di richiesta di abbonamento e un documento di identità. Questa possibilità è ammessa fino al ricevimento dell’abbonamento stesso da parte dello studente e comunque entro un periodo massimo di 30 giorni

2 - Ho acquistato l’abbonamento per il percorso casa-scuola e solo dopo ho saputo di aver diritto alla gratuità. Posso ottenere un rimborso?

Non verranno effettuati rimborsi per abbonamenti acquistati prima del 16 giugno 2021; per abbonamenti acquistati successivamente a tale data occorre rivolgersi direttamente all'azienda di trasporto. 

3 - L’abbonamento gratuito può essere utilizzato anche nel tempo libero, ad esempio per svolgere un’attività sportiva? 

Se l'abbonamento è comprensivo di abbonamento urbano, copre tutta l’area urbana della città interessata.

I percorsi extra-urbani possibili sono invece esclusivamente quelli coperti dall’abbonamento.

Non ci sono vincoli sugli orari.

4 - Sono residente in Emilia-Romagna ma il mio istituto scolastico si trova oltre i confini regionali. Posso usufruire della gratuità?

La piattaforma regionale permette di fare domanda solo agli studenti per i quali l'abbonamento è emesso dalle società di trasporto pubblico dell'Emilia-Romagna (riferimento tariffa regionale Emilia-Romagna).

- Elenco delle località servite dalle aziende emiliano romagnole (pdf48.42 KB)

Gli studenti iscritti alle scuole superiori di secondo grado e residenti in Emilia-Romagna, che utilizzano servizi di trasporto pubblico svolti da aziende non regionali per recarsi a scuola, in particolare fuori regione, riceveranno il rimborso dell’abbonamento annuale acquistato per l’anno scolastico 2021/2022.

Nei prossimi mesi pertanto la Regione metterà a disposizione un nuovo portale in cui gli studenti che abbiano i requisiti necessari, fra cui un’attestazione INPS definitiva senza omissioni/difformità di  ISEE 2021 minore od uguale a 30.000 euro, potranno fare richiesta di rimborso dell’abbonamento già acquistato. Le modalità verranno comunicate successivamente.

A questo proposito l’invito è a conservare la documentazione che attesti l’acquisto dell’abbonamento con evidenza dell’Azienda di trasporto, del periodo di validità, della tipologia (abbonamenti per studenti o giovani), costo, tratta origine-destinazione.

In sede di controllo da parte della Regione sulla rispondenza dei requisiti che verranno attestati in sede di richiesta, oltre al requisito Isee per il quale si attua un controllo sistematico, potrà essere richiesto di produrre anche attestato di iscrizione alla scuola indicata.

Coloro che avessero comunque già ricevuto e utilizzato un PIN per il rilascio di un abbonamento non potranno usufruire del rimborso (es. hanno richiesto già un abbonamento di tipo TRENO, tramite PIN regionale, e autonomamente hanno comprato un abbonamento per BUS: l’abbonamento di tipo BUS non può essere rimborsato).

  

ROGER APP E SITO - VALIDAZIONE CON APP

1 - Mio/a figlio/a non ha il cellulare / preferisce avere la card tradizionale e non scaricare l’abbonamento tramite app, come possiamo fare? Nel frattempo cosa si può presentare al controllore?

Se non si vuole utilizzare l’app è necessario richiedere la card Mi muovo. La card va richiesta all’azienda di trasporto tramite il portale https://rogerapp.it/saltasu, operazione necessaria sia per gli studenti delle superiori che hanno ricevuto il pin regionale, sia per gli alunni delle scuole elementari e medie.

Durante la procedura è necessario prestare particolare attenzione al passaggio in cui si sceglie fra la card e l’app.

Mentre si attende l’arrivo della card a casa, è possibile utilizzare i mezzi con la mail della conferma di prenotazione, solo ed esclusivamente nel caso di richiesta andata a buon fine presso l’azienda di interesse. La mail dovrà sempre essere accompagnata da un  documento di riconoscimento e potrà essere considerata valida per un massimo di 30 giorni dalla data presente sulla conferma di richiesta. In assenza di abbonamento e di mail di conferma di avvenuta richiesta sul portale delle aziende i ragazzi dovranno munirsi di altro regolare titolo di viaggio che non sarà rimborsabile una volta ottenuto l’abbonamento gratuito.           

2 - Sto compilando la richiesta su Rogerapp ma trovo difficoltà tecniche (il sistema si blocca, non riesco ad accedere)

Occorre scrivere al supporto tecnico supporto.roger@bitapp.it

3 - Ho richiesto l’abbonamento su app Roger ma non lo visualizzo sullo smartphone, neppure nell’area “I miei titoli”

Occorre rivolgersi al call center Roger 0510216843 oppure scrivere alla mail supporto@rogerapp.it

4 - Vedo l’abbonamento sul mio cellulare ma non su quello di mio/a figlio/a, come posso risolvere il problema?

Occorre rivolgersi al call center Roger 0510216843 oppure scrivere alla mail supporto@rogerapp.it

5 - Ho un abbonamento gratuito caricato sul mio smartphone nella app Roger, come devo validarlo quando salgo sul bus o sul treno?

Sui mezzi Tper - Gli abbonamenti su app si validano inquadrando il validatore e fotografandolo, dopo aver selezionato l'apposito bottone presente nella schermata dell'abbonamento;

Sui mezzi Seta e Tep - Per validare gli abbonamenti su app è necessario aprire l'app, selezionare l'abbonamento che si trova nella sezione "i miei titoli" e cliccare su "Nuova validazione". A questo punto occorre inquadrare il Qrcode che si trova sull'adesivo giallo posizionato sul validatore MiMuovo e/o sul bus. In assenza dell'adesivo o qualora questo non sia leggibile si può digitare il numero del bus nell'apposito spazio.

Sui mezzi Start - Gli abbonamenti su app si validano inquadrando il QR Code apposto sugli adesivi di convalida posti a bordo dei bus Start Romagna in prossimità delle porte. In alternativa, è possibile validare il proprio abbonamento mediante inserimento del numero a 4 cifre presente sull’adesivo My Cicero. 

Sui treni - Al momento la validazione non è obbligatoria.

6 - Sto facendo la richiesta di abbonamento gratuito su Rogerapp e mi viene richiesto un pin regionale. Dove posso trovarlo?

Vedi faq n. 1 della categoria "PIN REGIONALE"

7 - Ho ricevuto il pin regionale e sto seguendo le istruzioni su come utilizzarlo, ma quando vado su https://rogerapp.it/saltasu/ trovo una pagina informativa che rimanda al portale regionale, cosa devo fare arrivato/a a questo punto?

In fondo alla pagina compare un pulsante "vai al modulo", che conduce a una procedura guidata per fare la richiesta all'azienda / le aziende di trasporto che gestiscono i servizi lungo il percorso casa-scuola scelto.

Nel corso della compilazione si raccomanda di: 

  • fare attenzione a quando sono richiesti i dati del genitore e quando sono richiesti i dati dello studente;
  • in caso di dubbi sul tipo di abbonamento (ad esempio urbano o extraurbano, esatto punto di partenza o altro, va consultata preliminarmente l’azienda di trasporto;
  • fare attenzione alla scelta fra card e app.

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/09/13 10:50:00 GMT+2 ultima modifica 2021-09-20T08:04:53+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina