Autobus e mobilità urbana

Infrastrutture per la mobilità urbana

I progetti in corso

L’Emilia-Romagna è interessata da alcuni progetti di sistemi per il trasporto pubblico in sede propria e/o innovativi. La Regione partecipa alla promozione di questo tipo di interventi, anche attraverso intese e accordi con i soggetti interessati, interviene nelle diverse procedure di approvazione e svolge attività per ottenere i relativi finanziamenti statali.  

 Queste le opere previste nel bacino di Bologna:

  • Servizio di trasporto pubblico integrato metropolitano - PIMBO. E' costituito dal completamento del Servizio Ferroviario Metropolitano e dalla filoviarizzazione delle linee portanti del trasporto pubblico urbano; realizza l’integrazione del sistema di trasporto urbano costituito dal Sfm, che si qualifica come rete di dorsale, con le linee portanti del Tpl bolognese, che verranno trasformate in linee filoviarie ai fini della riduzione complessiva dell’impatto ambientale. 
    Il progetto interessa il territorio dei comuni di Bologna e Casalecchio di Reno (BO) e prevede i seguenti interventi: completamento del sistema delle fermate urbane del SFM nel comune di Bologna, con la costruzione di 4 nuove fermate SFM e l’adeguamento di 2 esistenti, oltre che la realizzazione di opere di accessibilità; sviluppo di un progetto per la migliore riconoscibilità e il segnalamento delle stazioni; interramento della tratta urbana della linea ferroviaria Bologna-Portomaggiore; estensione della rete filoviaria lungo le direttrici portanti della rete del trasporto pubblico locale e riqualificazione della stessa rete; acquisto di mezzi filoviari moderni e confortevoli.
  • People Mover, un servizio navetta che collega direttamente in sede segregata (cioè svincolata dal traffico stradale) tra l’Aeroporto G. Marconi di Bologna e la Stazione Centrale di Bologna, con un tempo di viaggio inferiore ai 10 minuti. La fermata intermedia è nel comparto Lazzaretto. Il People Mover è operativo da novembre 2020.

 

Nel bacino della costa romagnola il Trasporto Rapido Costiero (TRC) consiste in un progetto costituito da tre tratte: Rimini FS - Riccione FS, Rimini FS - Rimini Fiera e Riccione-Cattolica. Il tracciato della prima tratta Rimini FS - Riccione FS verrà affiancato alla linea ferroviaria Bologna-Ancona, con l’utilizzo di mezzi a guida assistita e a trazione elettrica. Il costo dell’opera è di circa 92 milioni di euro. E' in corso la richiesta di finanziamento statale della seconda tratta, che dovrebbe vedere l'assegnazione delle risorse nel corso del 2021.

La Regione partecipa con un finanziamento di circa 7,7 milioni di euro per l’infrastruttura e di circa 2,7 milioni di euro per l’acquisto di veicoli.

Nel 2019 è stato avviato l'esercizio del TRC col nome di Metromare.

Accordi e intese

Azioni sul documento

pubblicato il 2014/09/09 08:20:00 GMT+2 ultima modifica 2021-04-01T11:18:34+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina