Alcuni dati sull'incidentalità in Emilia-Romagna

La domanda di informazione statistica, in ambito regionale, deriva dalla necessità di disporre di dati che permettano di supportare la programmazione di politiche e interventi nel campo della mobilità e delle infrastrutture.

L’informazione sull’incidentalità stradale proviene da un’indagine effettuata dall’Istat tramite la compilazione del modello Istat Ctt/Inc, denominato “Incidenti stradali”, da parte dall’autorità che è intervenuta sul luogo, (Polizia stradale, Carabinieri, Polizia municipale), per ogni incidente stradale in cui è coinvolto un veicolo in circolazione sulla rete stradale e che comporti danni alle persone.

La rilevazione, pertanto, è il frutto di un’azione congiunta e complessa tra una molteplicità di Enti: l’Istat, l’Aci, il Ministero dell’interno, la Polizia stradale, i Carabinieri, la Polizia municipale, la Polizia provinciale, gli Uffici di statistica dei Comuni capoluogo di provincia e gli Uffici di statistica di alcune Province che hanno sottoscritto una convenzione con l’Istat finalizzata alla raccolta, al controllo, alla registrazione su supporto informatico e al successivo invio all’Istituto dei dati informatizzati.

 

Tab. 1 - Incidenti, morti e feriti in Italia e in Emilia-Romagna
(2001-2016 – Fonte Istat)  

 

Incidenti

Morti

Feriti

 

Italia

RER

Italia

RER

Italia

RER

2001

263.100

27.457

7.096

813

373.286

38.255

2002

265.402

27.272

6.980

789

378.492

37.960

2003

252.271

26.454

6.563

756

356.475

36.552

2004

243.490

25.894

6.122

681

343.179

35.773

2005

240.011

24.250

5.818

635

334.858

33.322

2006

238.124

23.950

5.669

539

332.955

33.235

2007

230.871

23.074

5.131

531

325.850

31.815

2008

218.963

21.744

4.731

523*

310.739

29.752

2009

215.405

20.411

4.237

422

307.258

28.035

2010

211.404

20.152

4.090

401

302.735

27.999

2011

205.638

20.415

3.860

400

292.019

27.989

2012

188.228

18.321

3.753

380

266.864

24.823

2013

181.227

18.135

3.385

344

257.421

24.914

2014

177.031

17.455

3.381

327

251.147

23.905

2015

173.892

17.382

3.419

326

245.050

23.784

2016 175.791
17.406
3.283
307
249.175
23.594
2017
174.933
17.362
3.378
378
246.750
23.500

17.362 incidenti, 23.500 feriti, 378 morti. Questo il bilancio degli incidenti stradali con danni alle persone avvenuti in Emilia-Romagna nel 2017. Rispetto al 2016 si registra un notevole aumento di soggetti deceduti (ben 71 in più) mentre gli incidenti e i feriti sono in leggero calo. Anche il dato nazionale mostra un aumento della mortalità, ma di una entità minore (meno di un 3%, contro un 23 % del dato della regione).

La tendenza del calo delle vittime costante fino al 2016, si è quindi fermata, riportando il livello di mortalità per incidentalità stradale ai valori del 2012, con un evidente rallentamento verso l’obiettivo del dimezzamento delle vittime al 2020 rispetto al 2010, come già accennato nella premessa.

Si ricorda che nel 2010 si è raggiunto in Emilia-Romagna l’obiettivo europeo di riduzione del 50% delle vittime rispetto al 2001, passando da 813 vittime a 401, ma l’obiettivo dell’ulteriore dimezzamento al 2020, sarà difficilmente raggiungibile, anche a fronte di un costante e forte impegno su tutti i fronti che influiscono sulla sicurezza stradale.

 

Tab. 2 - Incidenti, morti e feriti per provincia – 2017 

 

Incidenti

Morti

Feriti

Bologna

3.905

82

5.458

Ferrara

1.110

32

1.527

Forlì-Cesena

1.653

31

2.137

Modena

2.830

57

3.864

Parma

1.595

49

2.140

Piacenza

1.053

27

1.452

Ravenna

1.724

46

2.327

Reggio nell'Emilia

1.772

32

2.436

Rimini

1.720

22

2.159

Emilia-Romagna

17.362

378

23.500

 

Guardando alla tab.2, il più alto calo della mortalità si è verificato a Parma (-30,6%), seguita da Piacenza (-25%) e da Modena (-14%). Per quanto riguarda i feriti il calo più elevato è a Ravenna (- 6,6%), Reggio Emilia (-3,2) e Ferrara (-2,2%). La provincia con più incidenti è invece Bologna con 3.898, poi Modena (2.818) e Reggio Emilia (1.814). 

Il 72% degli incidenti, il 52% dei morti e il 69% dei feriti è stato rilevato dalle Polizie Locali; la Polizia Stradale ha rilevato il 15% degli incidenti, il 22% dei morti e il 17% dei feriti; i Carabinieri, infine, hanno rilevato il 14% degli incidenti, il 26% dei morti e il 14% dei feriti.

Azioni sul documento

pubblicato il 2013/07/08 10:50:00 GMT+2 ultima modifica 2019-12-04T11:57:30+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina