Settimana europea della mobilità e sicurezza stradale, le iniziative dell'Osservatorio regionale

Appuntamento a Bologna il 22 settembre con la “SlotCar #chiguidanonbeve”

Una pista elettrica a quattro corsie con auto telecomandate, per sensibilizzare attraverso il gioco al tema della disattenzione alla guida come causa principale degli incidenti stradali, con particolare attenzione all'abuso di alcol. E' la “SlotCar #chiguidanonbeve”, che verrà allestita sabato 22 settembre in Piazza Maggiore a Bologna, dalle 10 alle 19, nell'ambito delle iniziative organizzate per la Settimana europea della mobilità.

Ai partecipanti sarà data la possibilità di guidare una prima volta normalmente, mentre la seconda indossando gli occhiali alcolemici, particolari visori che simulano lo stato d’ebbrezza. Questo per far comprendere loro quanto sia rischioso guidare sotto l’effetto dell’alcol.

L'evento è parte integrante della campagna sociale 2018/2020 #chiguidanonbeve promossa dall'Associazione Familiari e Vittime della Strada basta sangue sulle strade Onlus e sostenuta dall'Osservatorio per l'educazione alla sicurezza stradale della Regione.

La campagna, che ha ottenuto il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero dell'Interno, del Ministero della Giustizia e della Polizia di Stato, vuole sensibilizzare contro la guida in stato di ebbrezza e informare sulle conseguenze penali dell'omicidio stradale di cui tale guida è una fattispecie.

Durante la manifestazione verranno distribuite brochure informative sulle conseguenze penali dell'omicidio stradale, corredate da etiltest monouso. Altro materiale sullo stesso tema verrà donato ai locali pubblici per la somministrazione di cibo e bevande.

Il contesto: alcuni dati sugli incidenti stradali in relazione all'abuso di alcol e sostanze psicotrope

Oltre l’80% dell’incidentalità ha la disattenzione come causa o concausa: eccesso di velocità, mancato rispetto della segnaletica e l’abuso di alcol e sostanze psicotrope. Con la collaborazione della Direzione Ausl di Bologna e dell’Osservatorio Epidemiologico Dipendenze – Dipartimento Salute Mentale e Dipendenze della stessa Ausl, per la prima volta siamo in grado di analizzare i dati degli accessi al Pronto Soccorso dell’area metropolitana di Bologna (primo semestre 2018) in riferimento agli incidenti stradali.

Il fenomeno dell’incidentalità, analizzata anche sotto questo profilo è in costante e preoccupante crescita: gli accessi al Pronto soccorso a seguito di incidente stradale sono passati da 874 nel gennaio 2018 a 1.117 nel giugno 2018. L’alcol si conferma la sostanza psicoattiva di cui si abusa maggiormente e che produce incidentalità, specialmente nella fascia di età 30-45.

Dati degli accessi al PS area metropolitana di Bologna – periodo 1° semestre 2018 in riferimento agli incidenti stradali

 

gennaio

febbraio

marzo

aprile

maggio

giugno

1° semestre

Alcol

13

9

8

9

9

12

60

Psicofarmaci

4

3

1

3

1

2

14

Sostanza non indicata

6

0

1

2

5

9

23

Cocaina

2

0

1

1

0

2

6

Eroina

0

1

0

0

0

1

2

Ketamina

1

0

0

0

0

0

1

Sospensioni patenti territorio provinciale di Bologna (fonte: Prefettura di Bologna – anno 2017)

Articoli Codice della Strada

Descrizione

I semestre 2017

II semestre 2017

Totale

 

 

 

 

 

art. 186

guida sotto l'influenza di alcol

586

473

1059

art. 187

guida in stato di alterazione sotto l'effetto di sostanze stupefacenti

39

44

83

In programma: corso gratuito per conducenti di e-bike

Visto il costante aumento l’uso di e-bike, mezzi che possono raggiungere i 25 km/h, l'Osservatorio per l'educazione alla sicurezza stradale sta organizzando corsi gratuiti per insegnare come guidare in modo sicuro questi mezzi.

I corsi verranno predisposti, in via sperimentale, a Bologna presso il campo prova dell’Istituto Serpieri in via Peglion.

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/09/13 08:48:00 GMT+2 ultima modifica 2018-09-13T10:52:50+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina