Trekking col treno, al via l'edizione 2019

In programma 59 escursioni alla scoperta del territorio bolognese

Quasi mille chilometri complessivi di cammino in 59 escursioni distribuite su tutto il territorio bolognese e una partecipazione che da anni supera le 2000 presenze a edizione: riparte Trekking col Treno, l'iniziativa dedicata agli appassionati di escursionismo che domenica 3 marzo inaugura la 28a edizione con una camminata "nella Bassa", tra argini e Cassa di espansione del torrente Samoggia.

Organizzato dalla Destinazione turistica Bologna insieme alla sezione bolognese del Club Alpino Italiano (CAI), Trekking col Treno è la rassegna di escursioni aperte a tutti che conduce alla scoperta dell'Appennino bolognese (e non solo) e che prevede la possibilità di raggiungere il punto di partenza con i mezzi pubblici, grazie anche al supporto di Trenitalia e Tper (Trasporto Passeggeri Emilia-Romagna). Le 59 escursioni dell'edizione 2019, distribuite dal 3 marzo all'1 dicembre, sono guidate dagli accompagnatori volontari del CAI e propongono vari livelli di difficoltà e un ampio ventaglio di destinazioni su tutto il territorio bolognese.

Quest'anno tornano il trekking "Al Rifugio più basso d'Italia" (22 aprile) e il trekking lungo la "Via lattea" attorno a Granarolo (26 maggio). Solcherà la pianura anche l'unico ciclo-trekking in calendario, una biciclettata in costume con la mitica Graziella in direzione Zola Predosa. La natura è al centro di molte escursioni, tra le splendide fioriture selvatiche delle peonie (5 maggio) e la stagionalità dei frutti della terra, come il mirtillo del Corno alle Scale (agosto) e la castagna di Castel del Rio (ottobre). Spazio anche alle ricchezze geologiche del territorio, con escursioni che esplorano il Contrafforte Pliocenico, i Gessi Bolognesi sulle colline cittadine e la Vena del Gesso tra Santerno e Senio.

Molti trekking saranno come di consueto dedicati alla lunga e travagliata Storia dell'Appennino bolognese, vicina e lontana, con racconti e testimonianze dei profondi segni lasciati dalla Seconda guerra mondiale nel paesaggio e nella memoria.

Tra le novità 2019 ci sarà una particolare attenzione al tema dell'acqua, con varie escursioni che percorreranno le vie d'acqua del territorio, esploreranno le cascate del Dardagna, i laghi di Suviana, Brasimone e Santa Maria, riscopriranno antichi mulini ad acqua, mentre in pianura seguiranno il corso del torrente Samoggia e del canale Navile.

Confermata anche quest'anno, ma in un'inedita versione settembrina, l'ormai classica escursione Barbiana-Monte Sole, un trekking di sette giorni (22-28 settembre) tra Toscana ed Emilia-Romagna sulle tracce di due importanti figure del Novecento: don Lorenzo Milani e don Giuseppe Dossetti.

L'elenco delle escursioni e il regolamento dell'iniziativa sono disponibili nel dettaglio sul sito, anch’esso bilingue, www.trekkingcoltreno.it, realizzato con il supporto di Apt Servizi Emilia Romagna, e sulla pagina Facebook "Trekking Col Treno".

Fonte: Città metropolitana di Bologna

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/02/28 09:01:00 GMT+1 ultima modifica 2019-03-13T08:31:13+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina