Guidare ai tempi del Coronavirus

I suggerimenti dell'Osservatorio regionale per l'educazione alla sicurezza stradale per limitare i rischi di contagio

L'Osservatorio regionale per l'educazione alla sicurezza stradale fornisce alcuni suggerimenti, destinati a chi usa l'auto, per limitare i rischi da contagio da Coronavirus.

Questo non significa, sia chiaro, incoraggiare gli spostamenti in un momento in cui vanno evitati il più possibile. Ma, se proprio si deve, strettamente per i motivi individuati dalla normativa, bisogna adottare tutte le precauzioni necessarie.

Il Coronavirus sopravvive a lungo sulle superfici, quindi anche nelle vetture questo è possibile. Niente panico, ma sì a lavarsi le mani di frequente, specie dopo aver toccato il volante, la leva del cambio, il cruscotto e la maniglia della portiera.

Cautela per la possibile trasmissione del coronavirus: dalla struttura dell’auto, da questa alla mano del guidatore, che poi si porta la stessa mano alla bocca o al naso, oppure si strofina gli occhi. Alla peggio, lavarsi benissimo le mani dopo l’uso della vettura, senza mai portarle a bocca, naso e occhi.

Se dovessimo usare un’auto in car sharing e si trasporta una persona che ha i sintomi del virus (starnuti e tosse soprattutto), va ricordato di usare sempre fazzoletti usa e getta. E si dovrebbe pulire accuratamente le strutture della vettura dove possono essersi depositate goccioline di saliva.

Il volante dell’auto? È fra gli oggetti più sporchi del mondo: mediamente quattro volte in più della tavoletta di un wc pubblico. Batteri diversi, a cui sono esposti gli occupanti dell’auto e tutto quello che vi portano a bordo, cibo incluso.

E spesso è proprio il cibo a fare da catalizzatore per questi indesiderati microrganismi: la classica patatina fritta o il biscotto che cadono fra/sotto i sedili possono diventare un ricettacolo di batteri, specie col caldo emesso dal condizionatore o dall’irraggiamento solare.

Ragioni più che buone per usare i guanti monouso al distributore e lavarsi le mani quando si fa il pieno col self-service,

Ecco quindi alcuni consigli utili per riportare una corretta igiene a bordo:

  • pulire le superfici interne – con particolare attenzione a volante, cambio e chiavi di avviamento – con prodotti che sanificano;
  • sostituire i filtri dell’aria condizionata e disinfettarli con gli appositi spray per ridurre i batteri aerobici che circolano nell’abitacolo;
  • usare l’aspirapolvere sulla tappezzeria e lavarla con gli appositi prodotti detergenti, prestando particolare attenzione ai tappetini dell’auto (che, di tanto in tanto, andrebbero proprio sostituiti);
  • per una pulizia in profondità, togliere anche il filtro dell'aria, e sanificare anche le bocchette e i tubi che mettono in circolo l'aria stessa.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/03/19 09:11:00 GMT+2 ultima modifica 2020-03-25T11:28:24+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina