Via al primo progetto in Italia di trasporto locale integrato pubblico-privato

Oltre al personale di Philip Morris, i mezzi potranno essere utilizzati anche da tutta la popolazione

Per la prima volta in Italia, un servizio di trasporto locale integrato pubblico-privato finanziato da un'impresa a vantaggio di tutta la collettività. Philip Morris Manufacturing & Technology Bologna, in partnership con la Città metropolitana di Bologna, la Regione Emilia-Romagna, Tper Spa e Trenitalia, lunedì 17 giugno ha presentato presso il sito produttivo di Crespellano, Valsamoggia, il primo progetto in Italia di mobilità intermodale ferro/gomma finanziato dall’azienda e utilizzabile non solo dal personale aziendale, ma da tutta la popolazione locale.

L’iniziativa portata è frutto dell’implementazione operativa del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS), adottato lo scorso novembre dalla Città metropolitana di Bologna e finanziato dalla Regione Emilia-Romagna, che prevede l’attivazione di servizi di mobilità volti a garantire una maggior sostenibilità dei trasporti in ambito urbano e industriale.

Il progetto, sviluppato in accordo con Tper e Trenitalia e approvato dall’Agenzia per la mobilità Società Reti e Mobilità (SRM), si concretizza nella creazione di due linee di trasporto pubblico locale (le nuove linee 676 e 677), interamente finanziate dall’azienda, che permettono un collegamento su gomma tra le stazioni ferroviarie di Anzola dell’Emilia e di Crespellano/Via Lunga, raggiungibili grazie ai servizi Tper e Trenitalia, e l’area industriale della Valsamoggia dove, oltre allo stabilimento del gruppo Philip Morris, sorgono importanti realtà industriali.

Sempre in virtù della partnership siglata con Tper, quale vero e proprio accordo di mobility management, PM MTB fornirà inoltre gratuitamente a tutto il proprio personale degli abbonamenti per il trasporto pubblico locale utilizzabili su tutti i mezzi Tper anche all’infuori dell’orario e delle giornate di lavoro.   

Il servizio è entrato in vigore a partire da lunedì 17 giugno e secondo le stime andrà a vantaggio di oltre 2000 persone potenziali nell’area metropolitana.

Maggiori informazioni, percorsi e orari delle nuove linee 676 e 677 sul portale della Città metropolitana di Bologna.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/06/18 07:44:00 GMT+1 ultima modifica 2019-11-21T14:39:46+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina