Passante di Bologna, dalla Regione diffida al Governo: entro 10 giorni la Conferenza dei servizi per l'esame del progetto alternativo

Iniziativa insieme a Comune e Città Metropolitana

La Regione Emilia-Romagna si muove per vie formali sul tema Passante di Bologna. E lo fa inviando una diffida al Governo, d’intesa con Comune e Città Metropolitana di Bologna, affinché convochi in tempi rapidi, entro 10 giorni, la Conferenza dei servizi, in modo tale da consentire alle istituzioni e ai soggetti privati interessati di procedere all’esame congiunto del progetto.

Se il Governo non dovesse dare risposta nei tempi indicati, si legge nella delibera e nella nota a firma del presidente Stefano Bonaccini e del sindaco Virginio Merola, Regione, Comune e Città Metropolitana si riservano la facoltà “di intraprendere ogni azione possibile a difesa delle prerogative costituzionali di tali comunità, e in particolare della Regione, ivi compreso l’eventuale ricorso alla Corte costituzionale”.

Leggi il comunicato stampa

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/01/28 19:00:00 GMT+1 ultima modifica 2019-01-30T09:50:57+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina