Terminati i lavori del terzo stralcio della tangenziale di Busseto, completata e pronta all’utilizzo

Bonaccini: “Continua il nostro impegno per migliorare infrastrutture e viabilità, sbloccando opere importantissime per le comunità locali”

Taglio del nastro, stamattina, per il terzo e ultimo stralcio della tangenziale di Busseto, nel parmense, così terminata e pronta all’utilizzo. Alla cerimonia, hanno partecipato il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, il sindaco di Busseto Giancarlo Contini, il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici Gianarturo Leoni, il presidente della Provincia di Parma Diego Rossi e il vicepresidente e assessore regionale ai Trasporti e alle Infrastrutture Raffaele Donini. 

“Consegniamo oggi un’opera completata e importante per il territorio- ha commentato il presidente Bonaccini-. Continua il nostro impegno, insieme agli Enti locali e alle parti sociali, per migliorare il sistema delle infrastrutture e sciogliere nodi della viabilità, sbloccando opere attese da tempo e importantissime per le comunità locali, per i cittadini e le imprese. L’Emilia-Romagna non si ferma: vogliamo creare sempre di più le condizioni per uno sviluppo sostenibile che permetta ai nostri territori di crescere e rafforzarsi attorno a valori condivisi che guardino all’innovazione e all’allargamento dei diritti e delle tutele del lavoro”. Come ha spiegato il presidente Bonaccini, la nuova strada permetterà alle aziende di abbattere i costi di trasporto mentre per i cittadini si abbasseranno i tempi di percorrenza, in quanto non sarà più necessario passare per il paese.

“E’ un’opera- ha spiegato il sindaco Contini- che porterà benefici al nostro territorio in termini di decongestionamento del traffico e costituirà una migliore viabilità e vivibilità. Sono solo 1500 metri di strada ma è un successo”. Il vicesindaco Leoni, che ha seguito l’iter dei lavori, ha aggiunto che è in corso uno studio di fattibilità per sistemare in modo definitivo, entro l’anno, anche l’incrocio di via Ricordi. “La nuova tangenziale- ha proseguito Leoni- permetterà di diminuire il traffico dei mezzi pesanti nel centro storico. Con l’aiuto della Provincia, poi, cercheremo di rendere obbligatorio il passaggio di questi ultimi dalla tangenziale, snellendo in modo consistente il traffico e diminuendo l’inquinamento acustico e ambientale nel centro storico”.

“Con l'apertura al traffico del terzo e ultimo tratto della tangenziale di Busseto festeggiamo la realizzazione di una fondamentale opera per il parmense- ha aggiunto l’assessore Donini- che permetterà lo spostamento del traffico, in particolare quello pesante, dal centro abitato e dunque di intensificare gli scambi commerciali con le altre regioni. Opera che consentirà non solo una fluidificazione della viabilità ma anche una maggiore sicurezza stradale, che rimane per noi un obiettivo fondamentale per arrivare al dimezzamento delle vittime sulle strade nei prossimi anni”.

La nuova tangenziale collegherà la strada per Polesine con la SP588 dei Due Ponti e rappresenta la continuazione dei collegamenti già realizzati tra la SP588 per Fidenza, la SP46 di Cortemaggiore e la SP588 per Cremona. Il costo complessivo dell’opera è di 2.330.000 euro, cofinanziata da Regione e Comune.
Il tratto di strada ha due corsie di marcia di 3,25 metri ciascuna, banchine laterali di 1 metro e un arginello di minimo 1 metro. Inoltre, è stata installata un’illuminazione a led e sarà realizzata una pista ciclopedonale parallela da Strada Balsemano alla SP94. Gli interventi sono stati realizzati dalla ditta Lembo Michele.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/08/05 17:50:00 GMT+1 ultima modifica 2019-08-06T08:19:43+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina