sabato 16.12.2017
caricamento meteo
Sections

Ciclabili, un percorso continuo di 30 km lungo l'asse metropolitano della Via Emilia

Il progetto è finanziato dal bando Periferie con 4,6 milioni, 5 i Comuni coinvolti

Un percorso continuo di oltre 30 chilometri, destinato a completare la connessione strategica tra Imola e Bologna. E' l'asse ciclopedonale metropolitano della Via Emilia, progetto che vede coinvolti i comuni di San Lazzaro di Savena, Ozzano dell'Emilia, Castel San Pietro Terme, Dozza Imolese e Mordano. La finalità è quella di promuovere la mobilità sostenibile in aree periferiche con collegamenti tra i centri urbani lungo l’asse della via Emilia e in direzione nord-sud lungo la Val Santerno e la Val Sellustra.

Il nuovo percorso si sviluppa per circa 12 Km di percorsi ciclo-pedonali e prevede la realizzazione di alcuni nuovi tratti e la messa in sicurezza di quelli esistenti, con il recupero di infrastrutture stradali e pedonali degradate e con l'abbattimento delle barriere architettoniche, migliorando la qualità del decoro urbano.

Al termine di un percorso di partecipazione intrapreso con i Comuni o le loro forme associative, che ha portato a individuare le principali esigenze di riqualificazione urbana e sicurezza delle periferie del territorio, la Città metropolitana di Bologna ha candidato la propria proposta al cosiddetto Bando Periferie (Bando per la presentazione di progetti per la predisposizione del Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle Città metropolitane e dei Comuni capoluogo di Provincia", approvato con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 25 maggio 2016), per la realizzazione di progetti specifici e per l'attività di pianificazione in capo alla Città metropolitana.

Palazzo Malvezzi ha elaborato quindi un unico progetto territoriale integrato, organico e omogeneo, “COnvergenze MEtropolitane Bologna”, basato su un concetto di “periferia” che supera la scala meramente urbana ed è da riferirsi all’intero territorio metropolitano, coscienti che un’area degradata vede la sua rigenerazione in primo luogo aumentando il grado di connessione con il resto della Città e con l’area centrale.

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 07/12/2017 — ultima modifica 07/12/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it