giovedì 20.07.2017
caricamento meteo
Sections

Regione e Arma dei Carabinieri insieme al Motor Show per promuovere l'educazione al volante

Attenzione particolare rivolta ai giovani; la distrazione tra le principali cause di incidenti

Dopo un anno di assenza torna a Bologna, dal 3 al 12 dicembre, la kermesse del Motor Show, che rappresenta per la città e per la regione Emilia-Romagna un punto di incontro fra il mondo onirico, rappresentato dal mito della velocità, e il rispetto delle regole della strada.

L'alto livello tecnologico delle auto oggi sul mercato deve perseguire l'obiettivo di una sempre maggiore sicurezza sia degli occupanti del mezzo sia degli altri utenti della strada, ma non è sufficiente. Per questa ragione l'Osservatorio regionale per l'educazione alla sicurezza stradale sarà presente allo stand dell'Arma dei Carabinieri dove verrà distribuito materiale informativo per sensibilizzare sulla distrazione tra le principali cause dell'incidentalità e per illustrare il corretto comportamento da tenere sulla strada.

Nel 2016 la Regione Emilia-Romagna, sensibile da sempre al tema, ha destinato all'educazione stradale varie campagne, investendo risorse finanziarie e umane in collaborazione con altre istituzioni. “L'educazione stradale – sottolinea l'Arma dei Carabinieri di Bologna - riteniamo sia l'elemento determinante per modificare comportamenti errati e pericolosi.”

“Non vogliamo restare chiusi a parlare di educazione stradale fra addetti ai lavori,- afferma Mauro Sorbi, presidente dell'Osservatorio per l'educazione alla sicurezza stradale della Regione Emilia-Romagna - ma vogliamo uscire per avvicinare gli amanti del rombo dei motori nei luoghi da loro frequentati, per avvicinare i nostri mondi e trovare un linguaggio comune, in sinergia con le istituzioni che condividono i nostri obiettivi.

Ringrazio il Comando provinciale dell'Arma dei Carabinieri di Bologna che ha accolto il nostro appello e che ci ospiterà all'interno del proprio stand al MotorShow2016. In collaborazione abbiamo realizzato un totem che illustrerà le attività dell'Osservatorio per l'educazione alla sicurezza stradale e quella dell'Arma al fine di contenere l'incidentalità, proponendo comportamenti corretti degli utenti della strada. Inoltre illustreremo campagne che prossimamente, sempre in sinergia con i Carabinieri, vedranno protagonisti i giovani patentandi nella fascia 18-19 anni.”

“Siamo impegnati sul fronte della sicurezza stradale su più livelli con grande tenacia - afferma l’assessore regionale alle Infrastrutture e Trasporti, Raffaele Donini – da quello formativo-culturale, attraverso le campagne di sensibilizzazione e gli interventi educativi realizzati dall’Osservatorio, a quelli infrastrutturali per la messa in sicurezza della rete viaria. Il nostro obiettivo è quello di raggiungere il dimezzamento dei morti sulle strade della nostra Regione entro il 2020."

 

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 02/12/2016 — ultima modifica 05/12/2016
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it