sabato 23.06.2018
caricamento meteo
Sections

Mobilità sostenibile

Mi Muovo in bici

L'impegno della Regione a favore del bike sharing

Cosa fa la Regione

La Regione sviluppa il tema dell’integrazione tariffaria e modale promuovendo, fra gli altri, il progetto di “bike sharing & ride” regionale “Mi Muovo in bici”.

Si tratta di un sistema innovativo di noleggio in condivisione di biciclette, che rappresenta un modo alternativo di muoversi in città per contribuire a diminuire il traffico e a ridurre l’inquinamento. L’obiettivo è realizzare un sistema unico con tessera elettronica che consenta a chi è in possesso del titolo di viaggio Mi Muovo di accedere anche al servizio di noleggio bici su tutto il territorio regionale, riponendo le biciclette in qualunque rastrelliera con posti liberi e facilitando anche l’accesso alle stazioni e ai parcheggi.

Il servizio è destinato a tutti i cittadini, in particolare i pendolari e turisti, che hanno la necessità di effettuare brevi spostamenti in città, senza il problema dell’accesso alle ZTL e del parcheggio. L’utilizzo del servizio è consentito anche ai minori che abbiano compiuto sedici anni.

Un tassello, quindi, di tutta l'operazione “Mi Muovo”: arrivare alla creazione di una “Carta unica di pagamento della mobilità regionale” che, sfruttando tutte le scelte tecnologiche già adottate per il progetto di bigliettazione integrata Stimer, arrivi a includere, oltre ai mezzi pubblici e al servizio di noleggio biciclette, anche una serie di altri sistemi di mobilità (car sharing, parcheggi ecc.).

Sulla base di un “patto” siglato con le Amministrazioni comunali che hanno aderito al progetto, la Regione si fa carico della fornitura delle bici complete di postazioni e sistema di monitoraggio in tempo reale, concedendole in comodato gratuito ai Comuni coinvolti, mentre a questi ultimi spettano le installazioni necessarie vicino alle stazioni ferroviarie e in altri luoghi ritenuti prioritari.

La centrale operativa coincide con il portale www.mimuovoinbici.it, dedicato al progetto, che rappresenta la piattaforma software per i gestori del sistema (Comuni) in quanto permette le abilitazioni sia al livello di "accesso amministratore" per analisi transazioni, report, statistiche ecc., sia al livello di "accesso manutentore" per telediagnosi e manutenzione remota. Inoltre il portale web include pagine dedicate alla descrizione del servizio, alle modalità di accesso, al rilascio login utenti, alla visualizzazione in tempo reale della disponibilità delle biciclette.

A chi rivolgersi

Servizio Trasporto pubblico e mobilità sostenibile
Responsabile: Alessandro Meggiato
viale Aldo Moro, 30
40127 Bologna
tel. 051.527.3855
fax 051.527.3833
email Servtre02@Regione.Emilia-Romagna.it

 

Per approfondire

Su questo argomento vedi anche...

Azioni sul documento
Pubblicato il 08/05/2013 — ultima modifica 17/11/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it