giovedì 18.01.2018
caricamento meteo
Sections

Mobilità elettrica

Accordi

La Regione ha sottoscritto accordi per lo sviluppo della mobilità elettrica.

Il primo accordo è quello del 3 dicembre 2010 tra la Regione, i Comuni di Bologna, Reggio Emilia, Rimini ed ENEL Spa. E’ stato in Italia il primo accordo, sottoscritto tra un distributore di energia elettrica su scala nazionale e una Regione, che prevede lo sviluppo di progetti in Comuni distinti. L'accordo è stato allargato il 27 febbraio 2012 anche al Comune di Piacenza e sottoscritto, a maggio 2012, dai comuni di Cesena, Ferrara, Forlì e Ravenna.  

A marzo 2011 è stato firmato un protocollo di intesa tra Regione, HERA Spa e i Comuni di Imola e Modena. La grande novità di questo nuovo accordo è legata all’interoperabilità della rete. Già oggi i clienti di HERA possono ricaricarsi presso le colonnine di ENEL e viceversa. Inoltre questo protocollo si focalizza sull’uso extraurbano di veicoli elettrici di flotte aziendali; non a caso i due Comuni hanno come baricentro Bologna.  

ottobre 2012 è stato siglato il protocollo fra Enel, Regione e Comuni di Forlì, Cesena, Ferrara e Ravenna. L’intesa prevede che Enel installi, in ognuna delle quattro città, cinque nuove colonnine di ricarica, secondo un programma condiviso con le amministrazioni comunali e valutando le specifiche caratteristiche di ciascun centro urbano, le esigenze di trasporto di cittadini e turisti, con particolare attenzione al pendolarismo e ai circuiti artistici e culturali.  

A marzo 2013 è stato siglato un protocollo fra Comune di Parma, Regione Emilia-Romagna, Enel Distribuzione e gruppo Iren. La collaborazione si concretizzerà attraverso l’avvio di un progetto pilota riguardante la sperimentazione di un sistema innovativo e interoperabile per la ricarica di auto e veicoli merci elettrici basato su dieci infrastrutture (“colonnine”).  

Inoltre è stato siglato un accordo con il CEI-CIVES (Comitato elettrotecnico italiano - Commissione Italiana Veicoli Elettrici Stradali) per lo studio della mobilità elettrica e per la promozione di iniziative volte ad informare correttamente i cittadini sulle potenzialità della mobilità elettrica.

 

Armonizzazione delle Regole di accesso e sosta nella ZTL in tutti i principali Comuni

La Regione ha firmato un accordo con tutti i Comuni pilota per dare il via al processo di armonizzazione delle regole di accesso nei centri storici. Grazie a questo accordo oggi i veicoli elettrici possono accedere alla ZTL senza limitazioni temporanee (h24 ) e parcheggiare gratuitamente nelle strisce blu (per le auto).

Per poter accedere nella ZTL dei comuni non basta avere un veicolo elettrico, ma bisogna richiedere presso il proprio comune l’apposita vetrofania e comunicare la targa nei comuni che hanno il telecontrollo degli accessi in ZTL.

Hanno sottoscritto l’accordo i Comuni di Bologna, Cesena, Faenza, Forlì, Imola, Modena, Parma, Piacenza, Ravenna e Reggio Emilia, ma l’accordo è aperto a tutte le Amministrazioni comunali che vorranno partecipare.  

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 18/12/2014 — ultima modifica 05/10/2016
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it