Trasporto merci, logistica urbana e Porto di Ravenna

Interventi per il trasporto ferroviario e fluvio marittimo delle merci - Bando 2019

Incentivare gli interventi per il trasporto ferroviario e fluviomarittimo delle merci: è l'obiettivo di un nuovo bando della Regione, che anche nel 2019 ha notificato la misura di Aiuto di Stato all’Unione Europea e ha ottenuto la relativa autorizzazione. 

L'art. 10 della L.R. 10 Dicembre 2019, N.30 recante “Disposizioni per la formazione del bilancio di previsione 2020 - 2022 (Legge di stabilità regionale 2020)” pubblicata sul BURERT n. 409 del 10 dicembre 2019, infatti, consente la concessione di contributi per i servizi di trasporto ferroviario intermodale, tradizionale, trasbordato e i servizi di trasporto fluviale e fluviomarittimo

Con questa azione la Regione si propone di riequilibrare il sistema di trasporto delle merci mediante compensazione della differenza dei costi esterni del trasporto su strada a vantaggio degli utenti finali, di incoraggiare il trasporto stradale all’uso della rete ferroviaria e/o fluviale/fluviomarittima, nonché di ridurre l'inquinamento ambientale e incrementare la sicurezza della circolazione.

Possono essere destinatarie dei contributi le imprese logistiche, gli operatori del trasporto multimodale e le imprese armatrici, anche in forma consorziata o cooperativa, che operino nel territorio regionale e aventi sede legale in uno degli Stati membri dell’Unione europea. 

Conformemente a quanto disposto nella delibera di Giunta regionale n. 1944/ 2019 di approvazione dello schema di bando attuativo della citata legge, pubblichiamo di seguito il relativo bando. Ciò al fine di consentire la più larga partecipazione dei soggetti interessati alla misura contributiva e organizzare i servizi aggiuntivi con le caratteristiche previste nel bando (quelli avviati a partire dal 1° gennaio 2020). 

Modulistica

Domande frequenti

  1. I moduli 3A e 3B consentono di esprimere 4 servizi. Nel caso si faccia richiesta per un numero di servizi superiore a 4 cosa occorre fare?
    In tal caso occorre che il richiedente invii più copie (ogni altri 4) dei relativi moduli.
  2. Perché nel bando è richiesto di allegare alla domanda gli estremi della licenza ministeriale per il trasporto ferroviario nel caso di imprese ferroviarie, considerato che queste non compaiono tra i soggetti legittimati a presentare la domanda?
    Per puro errore materiale, nel bando, al punto 6.2 “Allegati alla domanda” lett. b), sono stati inutilmente richiesti gli estremi della licenza ministeriale per il trasporto ferroviario. Si segnala che non essendo ammessa, ai sensi dell’art. 10, comma 5 della L.R. 30/2019, la partecipazione delle Imprese ferroviarie non è necessario indicare gli estremi della citata licenza ministeriale.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/11/18 07:44:00 GMT+1 ultima modifica 2020-01-09T08:08:29+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina