Mostra "Cent’anni di trasporto cittadino, dall’omnibus all’autobus"

Bologna
  • Quando dal 04/09/2019 al 29/09/2019
  • Sito web Visita il sito
  • Aggiungi l'evento al calendario iCal

Fino al 29 settembre, nella Sala d’Ercole di Palazzo d’Accursio a Bologna (piazza Maggiore 6), si può visitare la mostra ad ingresso gratuito "Cent’anni di trasporto cittadino, dall’omnibus all’autobus", promossa da Comune di Bologna, Cineteca di Bologna e TPER Spa, e curata da Rosaria Gioia e Giuseppe Savini.

Ottanta scatti per cento anni di trasporti a Bologna - l’omnibus, il tram, l’autobus, il bibus - una storia in continua evoluzione dove si trasformano le le vetture, spariscono i cavalli, arriva l’elettricità, si moltiplicano i binari, i tram vanno fuori porta e così, tra trasformazioni continue, la città si racconta attraverso le tante immagini conservate nell’archivio TPER – la cui digitalizzazione è stata recentemente portata a termine dalla Cineteca di Bologna – ma anche grazie alla disponibilità di altri archivi pubblici e privati.

La storia del trasporto pubblico è una grande epopea frutto di battaglie, invenzioni, progetti, scelte, investimenti e lavoro, e per questo tra i protagonisti di questo racconto ci sono donne e uomini che hanno fatto parte della grande comunità dei tranvieri, ai quali si aggiungono i passeggeri, protagonisti anonimi, che rendono necessario l’incessante movimento che le foto esposte in mostra congelano in un attimo. Infine gli incroci con la storia e le immagini del fascismo, della guerra e dei bombardamenti, gli scioperi, la stagione del’77 e la Strage del 2 agosto completano questo viaggio lungo cent'anni, firmato da fotografi importanti - come Paolo Bassanelli, Walter Breveglieri, Giuseppe Cavazza, Nino Comaschi, Aldo Ferrari, Umberto Gaggioli, Primo Gnani, Sam Haskins, Pietro Poppi, Enrico Scuro e Studio Camera - che hanno saputo raccontare come la concezione democratica del trasporto pubblico a Bologna sia cresciuta con la città e con i suoi cittadini, diventando anno dopo anno, un servizio sempre più essenziale e determinante, per la vita di tutti.

Ingresso libero.

Orari: da martedì a domenica dalle 10 alle 19.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/09/06 09:43:51 GMT+2 ultima modifica 2019-09-06T09:43:51+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina