Contesto di riferimento

Il sistema aeroportuale regionale

aereo2-contestoIl sistema aeroportuale regionale è costituito dai quattro nodi di Bologna, Forlì, Parma e Rimini, a cui si aggiungono le infrastrutture legate all’aeroportualità minore.

Gli aeroporti regionali sono inseriti in una densa rete di collegamenti stradali e ferroviari, tipica di un territorio snodo dei flussi Est-Ovest e soprattutto Nord-Sud.

L'aeroporto di Bologna è gestito dalla società "Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna Spa", quello di Parma da SO.GE.A.P. Spa e quello di Rimini dalla Società AiRiminum. L'aeroporto di Forlì ha cessato l'attività commerciale a maggio 2013; attualmente la pista ospita le scuole di volo.

La proposta finale del Piano nazionale degli aeroporti, pubblicata nel settembre 2014 e su cui la Conferenza Stato Regioni ha dato l'intesa a febbraio 2015, propone un riordino organico del settore aeroportuale sia sotto il profilo infrastrutturale che dei servizi e delle gestioni e una nuova classificazione degli aeroporti di interesse nazionale.

Sono stati definiti di interesse nazionale gli aeroporti di Parma e Rimini. Bologna è considerato di rilievo strategico, mentre Forlì potrà essere inserito tra quelli nazionali dopo aver dimostrato la sostenibilità economico finanziaria nella gestione. 

Azioni sul documento

pubblicato il 2014/09/05 11:05:00 GMT+2 ultima modifica 2017-11-13T11:14:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina